Venerdì, 28 gennaio 2022 - ore 09.28

Milano - Come Milano ricorda. Gli appuntamenti per il Giorno della Memoria 2016

Domani, mercoledì 27 gennaio, e' il XVI Giorno della Memoria e Milano organizza momenti di testimonianza, racconto e partecipazione civica, nei luoghi simbolo del ricordo, come il Memoriale della Shoah di Stazione Centrale e la Casa della Memoria all’Isola, nelle scuole, nei teatri e nei diversi quartieri

| Scritto da Redazione
Milano - Come Milano ricorda. Gli appuntamenti per il Giorno della Memoria 2016

Il 27 gennaio il Memoriale della Shoah di Centrale si potrà visitare dalle 10 alle 18. Fino al 29 febbraio, nello spazio Mostre B. Caprotti del Memoriale, è possibile visitare la mostra “Dalle leggi ebraiche alla Shoah. Sette anni di storia italiana 1938-1945” (orari martedì-giovedì 10-14; domenica 10-18). In questi giorni, all’interno del Memoriale, viene proiettato, continuativamente, il documentario “Gli eroi di Dachau”. Sempre presso il Memoriale il 31 gennaio alle 16 si terrà lo spettacolo teatrale “Che non abbiano fine mai...” di Eyal Lerner. Alle 18, poi, si terrà l’incontro, organizzato da Comunità di Sant’Egidio e Comunità Ebraica di Milano con il Consiglio di Zona 2, “Porte chiuse, porte aperte” con Liliana Segre e con le testimonianze dei profughi ospitati nel 2015 dal Memoriale della Shoah. Altri appuntamenti sono previsti anche il 7 e l’8 febbraio. Potete conoscerli sul sito ufficiale del Memoriale.

Dopo la deposizione della corona commemorativa alle 9, alla presenza dell’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino e delle altre autorità, presso l’ex Albergo Regina di via Silvio Pellico, la giornata del 27 si aprirà dalle 10.30 con un incontro-testimonianza di Liliana Segre al Teatro Arcimboldi con gli studenti delle scuole medie secondarie. Ci saranno anche Ferruccio De Bortoli e il vicesindaco Francesca Balzani, che porterà il saluto dell’Amministrazione comunale. Sono previsti allo stesso orario anche incontri con Goti Bauer alla Scuola ebraica di Milano e con Franco Schönheit al Conservatorio G. Verdi. Alle 11 Palazzo Reale ospita un incontro con Dario Venegoni e Francesca Costantini sul tema “Milano 1943-45. Persecuzioni e deportazioni”, alla presenza degli studenti e dell’assessore all’Educazione Francesco Cappelli.

La Casa della Memoria di via Confalonieri 14 propone, invece, una rassegna pomeridiana, a ingresso libero, di filmati e testimonianze sul tema delle deportazioni a cura di ANED. Alle 15 “E come potevamo noi cantare”, con undici testimonianze sulle Deportazioni di superstiti e di familiari di Caduti che illustrano il percorso delle varie deportazioni; alle 16.20 “KZ”, un docufilm che raccoglie 3 testimonianze di superstiti e aggiunge la ricostruzione di alcuni episodi delle loro vicende; alle 17.30 “In viaggio con Camerani”, la testimonianza di Roberto Camerani, superstite di Mauthausen ed Ebensee. Sarà presente l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno.

Diverse sono le iniziative organizzate dalle scuole milanesi. L’assessorato all’Educazione del Comune di Milano porta a teatro i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado. Al Teatro della Cooperativa, infatti, il 27 e 29 gennaio andranno in scena le matinée dello spettacolo ”Me ciamava per nome: 44.787 - Risiera di San Sabba”, testo e regia di Renato Sarti, nel quale si racconta la storia di tutto l’orrore dell’unico lager nazista in Italia, a Trieste.

Sempre mercoledì 27, alle 20, si terrà un concerto di commemorazione, a ingresso libero, presso il Conservatorio G. Verdi, promosso dall’Associazione Figli della Shoah.

Anche il Sistema Bibliotecario Milanese organizza vari appuntamenti per la ricorrenza.

Mercoledì 27 il Consiglio di Zona 3, in collaborazione con ANPI Zona 3, presenta alle 21 "Il Rosa Nudo", un film di Giovanni Coda, presso l'Auditorium di Zona 3 di via Valvassori Peroni 56. La stessa sera la Zona 3, in collaborazione con Associazione i Baconiani, presenta, presso Auditorium Scuola Bacone di via Matteucci 3, alle 20.30, "C'era un'Orchestra ad Auschwitz"

La Zona 4, in collaborazione con l’Associazione Culturale Ponti di Memoria e la Parrocchia S. M. del Suffragio, presenta una lettura liturgica con commento musicale dal titolo: “Salmodia della Speranza”, tratta dal testo di Padre David Maria Turoldo. Lo spettacolo si terrà alle ore 21.00, con ingresso libero, presso la Parrocchia di Santa Maria del Suffragio. Con Daniele Biacchessi (voce narrante, regia, adattamento testo) e Gaetano Liguori (pianoforte).

Il Consiglio di Zona 6, in collaborazione con il Centro aggregativo giovanile Irda, organizza una giornata dedicata alla memoria dei Giusti il 26 gennaio dalle 18.30 presso spazio Seicentro in via Savona 99, con testimonianze e musica. È possibile visitare la mostra fotografica "Un fiore ad Auschwitz" a cura dei ragazzi del Centro Irda anche dal 27 al 29 gennaio, dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, sempre allo spazio Seicentro.

Il Consiglio di Zona 7, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, Associazione Nazionale Ex – Deportati Comunità Ebraica di Milano, Fondazione della Memoria, ricordano il Giorno della Memoria con una iniziativa che avrà luogo sabato 30 gennaio alle ore 10 presso la scuola De Marchi, via Crimea 22 (MM 1 Primaticcio). Sono previsti canti, musica e letture fatta dagli allievi della scuola De Marchi, testimonianze, la consegna delle targhe della Riconoscenza e gli interventi di Fabrizio Tellini, Presidente del Consiglio di Zona 7, Valeria Luzzi, Presidente Commissione Cultura, Francesco Cappelli, Assessore all’Educazione e all’Istruzione, e Roberto Cenati, Presidente ANPI Milano.

Le ANPI di Zona 9 e ANED, con la collaborazione di numerose associazioni del territorio e il patrocinio del Consiglio di Zona 9, organizzano numerosi eventi dedicati al Giorno della memoria. Fino al 27 continuano nelle scuole della Zona gli incontri "Adesso so e non dimentico, percorsi di studio", a cura di Anpi Pratocentenaro, Centro Filippo Buonarroti e Amnesty International. Mercoledì 27 gennaio alle 20.45 ci sarà uno spettacolo teatrale presso il Teatro della Cooperativa (via Hermada, 8); sempre mercoledì presso il MIC Museo Interattivo del Cinema (viale Fulvio Testi, 121) alle 15, 17 e 19 vi sarà la proiezione di documentari; venerdì 29 gennaio alle 20.30, presso la Biblioteca di via Baldinucci, ci sarà la proiezione de “La memoria che resta”; infine venerdì 5 febbraio alle 20.30, presso la Chiesa Metodista di via Porro Lambertenghi 28 si terrà l’incontro “Racconta ciò che vivi. Umanità, Arte, Speranza, Resistenza. L’esperienza di Terezin”.

In occasione della Giornata della Memoria, dalle 18.30, il collettivo universitario GayStatale Milano, Gruppo Giovani – Arcigay Milano e Sezione cultura di Arcigay Milano organizzano per mercoledì 27 un aperitivo culturale con Porpora Marcasciano, presidente del Mit (Movimento Identità Transessuale), per ripercorrere la storia della comunità LGBT.

In via Corti 12, al Cnr, è aperta apre la mostra 'Auschwitz - I luoghi della memoria', del fotografo Enzo Catalano, allestita dal Comitato Unico di Garanzia del CNR (CUG) in collaborazione con ARM1. Sarà aperta al pubblico fino al 28 febbraio, dalle 8.30 alle 17.30.

L’Associazione Giardino dei Giusti di Milano celebra invece il Giorno della Memoria raccontando i Giusti attraverso il linguaggio del fumetto: giovedì 28 gennaio alle 9.30, al Teatro Elfo Puccini, si terrà l’incontro, rivolto in particolare agli studenti, “Fumetto e memoria: i giusti parlano ai giovani. Da Jan Karski a Peppino e Felicia Impastato”. L’ingresso è libero, su prenotazione scrivendo a segreteria@gariwo.net o telefonando al numero 02 36707648.

Infine il 28 gennaio alla Casa della cultura in via Borgogna 3, alle 11, il Cdec e la Comunità Ebraica presentano il "Rapporto nazionale sull'antisemitismo". E Alle 18.30, al Centro Ceco di Milano (via G. B. Morgagni 20), è fissato un incontro con Helga Weiss-Hošková.

 

Fonte comune di Milano

 

1048 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria