Mercoledì, 05 agosto 2020 - ore 14.45

Milano, raduno neonazi: Memoria Antifascita e Comitato Lombardo Antifascista denunciano

Le organizzazioni antifasciste pronte a denunciare per favoreggiamento all’odio i privati che ospiteranno gli Hammerskin e Blood & Honour

| Scritto da Redazione
Milano, raduno neonazi: Memoria Antifascita e Comitato Lombardo Antifascista denunciano

Memoria Antifascista e il Comitato Lombardo Antifascista, dopo la presa di posizione del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, indisponibile a consentire nella città di Milano lo svolgimento del raduno neonazista promosso da Hammerskin e Blood & Honour per sabato 19 novembre, nell’auspicare che il Comitato per l’ordine e la sicurezza in riunione nella mattinata di domani, coerentemente vietino l’evento per la palese violazione di leggi ordinarie quali la legge Mancino, si adopereranno in caso contrario a presentare alla Procura della Repubblica un esposto-denuncia nei confronti dei privati che ospiteranno l’iniziativa per favoreggiamento dell’odio razziale, etnico e religioso. Come noto, le band musicali che si esibiranno inneggiano al Terzo Reich, esaltano la figura di Priebke e apertamente divulgano testi razzisti e antisemiti. Non solo, le due organizzazioni promotrici sono già state condannate in diversi Paesi per atti violenti e considerate alla stregua di Associazioni criminali.

Un esempio: tra i gruppi partecipanti, i londinesi Squadron, che senza nessuna ambiguità dichiarano nel brano White Law: «I bianchi britannici avranno il loro giorno / Nazionalsocialismo è l’unico modo / La Gran Bretagna avrà un impero ancora una volta / Allora il nostro Paese avrà una Legge Bianca». Si definiscono «truppe d’assalto che combattono il sionismo» e lanciano il loro appello: «Vieni a prendere le armi e combattere per amore / Stanchi di sentire le sporche bugie dei sionisti».

677 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria