Domenica, 15 settembre 2019 - ore 14.41

Milesi (IdV).Presunto illecito a Casalmaggiore

| Scritto da Redazione
Milesi (IdV).Presunto illecito a Casalmaggiore

OGGETTO: INTERROGAZIONE presunto illecito sulla gara pubblica Comune di Casalmaggiore- E.on Rete e Linea Distribuzione s.r.l., denunciato all'Autorità Garante per la Tutela della Concorrenza e del Mercato
AL SIG. PRESIDENTE DELLA
PROVINCIA DI CREMONA
S E D E -
e p.c. al sig. Presidente
del consiglio Provinciale,
s e d e -
Abbiamo appreso da organi di stampa locale che il Comune di Casalmaggiore ha elevato una segnalazione di illecito anticoncorrenziale, nei riguardi della E.on Rete  e della Linea Distribuzione s.r.l., all'Autorità Garante per la tutela della concorrenza e del mercato.
Secondo quanto è dato conoscere il patto di non concorrenza si sarebbe manifestato in occasione della gara ad evidenza pubblica indetta dal Comune di Casalmaggiore, anche per conto di alcuni comuni del casalasco, nella quale l'unica offerta economica presentata era quella di E.on Rete in associazione temporanea di impresa con Linea Distribuzione.
Vale la pena ricordare che le intese restrittive della libera concorrenza si traducono sempre in un danno per i consumatori, nel caso di specie un danno per i consumatori del casalasco e implicitamente un danno per il territorio.
Appare tuttavia opportuno approfondire le ragioni di un determinato comportamento da parte di un'azienda di proprietà pubblica come la Linea Distribuzione, mentre tutti sappiamo che E.on Rete è controllata da una multinazionale germanica.
Sappiamo che in questi giorni la Provincia di Cremona sta per pubblicare un importante bando di gara in forma associata per l'assegnazione della distribuzione di gas naturale in regime di concessione per conto di 31 comuni del cremonese. La libera esplicazione della concorrenza è una condizione fondamentale perché questa operazione abbia successo.
Ciò premesso chiediamo al Presidente, Massimiliano  Salini, di utilizzare i suoi canali istituzionali, per appurare:
a)per quale ragione Linea Distribuzione s.r.l. non abbia partecipato alla gara indetta dal Comune di Casalmaggiore, pur avendo i requisiti per candidarsi da sola,
b)quali fossero le ragioni strategiche perché Linea distribuzione abbia avvertito la necessità di un'alleanza così discutibile con E.on Rete;
c)quali iniziative la Provincia di Cremona intenda assumere per evitare che intere restrittive della concorrenza possano essere poste in essere anche nel territorio cremonese attraverso le gare indette dall'Amministrazione provinciale.
Chiediamo, infine che la giunta provinciale risponda alla presente interpellanza nella prossima seduta consiliare.

Cremona  13.03.2011                                                                                                                                                          
L'INTERPELLANTE
Clara Rita Milesi
                   

1605 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria