Domenica, 23 giugno 2024 - ore 10.52

Pasticceri Io e mio fratello Roberto

| Scritto da Redazione
Pasticceri Io e mio fratello Roberto

Il prossimo spettacolo de' L'Opera Galleggiante Festival:
Venerdì 06 settembre - ore 21.00
San Martino dell’Argine (Mn), Chiesa Castello
Benvenuti srl e Armunia Festival Costa degli Etruschi presentano

Compagnia Abbiati - Capuano

PASTICCERI

Io e mio fratello Roberto

Con garbo, intelligenza ed estrema bravura Leonardo Capuano e Roberto Abbiati riscrivono fra i fornelli il tema del Cyrano di Bergerac, portando in palcoscenico un laboratorio, vero, di pasticceria. Frullano ragionamenti, montano albumi di neve; la vita si impasta con la crema al cioccolato, la farcitura  del pan di spagna con la panna montata dei sogni e le mandorle profumate dei ricordi.

Divertente, poetico, stralunato. Colpiscono la disinvoltura e la destrezza con cui confezionano dolci (Capuano il pasticcere lo ha veramente fatto nella vita), la musica struggente (Lou Reed, Rolling Stones, Prince) e una  comicità sottile, incantatrice.

Ingresso 5,00 euro.
----------------------------------------
L’Opera galleggiante Festival
venerdì 06 settembre - ore 21.00
San Martino dell’Argine (Mn), Chiesa Castello
Benvenuti srl e Armunia Festival Costa degli Etruschi

presentano

Compagnia Abbiati - Capuano

Pasticceri Io e mio fratello Roberto
di e con Roberto Abbiati e Leonardo Capuano

tecnica Luca Salata

assistente alla regia Elena Tedde

LA RICETTA PER UN BUONO SPETTACOLO: TANTO ZUCCHERO E POESIA

Due fratelli gemelli.

Uno ha i baffi l’altro no, uno balbetta l’altro no, parla bello sciolto. Uno crede che la crema pasticcera sia delicata, meravigliosa e bionda come una donna, l’altro conosce la poesia, i poeti, i loro versi e li dice come chi non ha altro modo per parlare.

Uno è convinto che le bignoline siano esseri viventi fragili e indifesi, l’altro crede che le bignoline vadano vendute, sennò non si può tirare avanti.

Il laboratorio di pasticceria è la loro casa. Un mondo che si è fermato alle quattro di mattina, il loro mondo: cioccolata fusa, pasta sfoglia leggera come piuma, pan di Spagna, meringhe come neve, frittura araba, torta russa, biscotto alle mandorle e bavarese: tutto si muove, vola, danza e la notte si infila dappertutto.

Due fratelli gemelli che, come Cyrano e Cristiano, aspettano la loro Rossana, e dove la vuoi aspettare se non in pasticceria?

Due fratelli pasticceri, se li vedi abbracciati, sembrano un albicocca.

Profumano di dolci e ascoltano la radio: musica, molta musica.

La trama del Cyrano di Bergerac riscritta e raccontata all'interno di un laboratorio di pasticceria, tra fornelli, zucchero, cioccolato e panna montata. I due fratelli si raccontano, preparano torte al cioccolato, alla frutta, bavaresi e profiterole. Gli spettatori affrontano un viaggio tra odori, sapori, spunti poetici e ironici ed arrivano alla fine con la certezza di poter godere del risultato di una notte di lavoro in un laboratorio di dolci sogni.

Prossimo appuntamento: sabato 14 settembre, ore 21.00 – Casalmaggiore (Cr)

Teatro Comunale

Lo stupro di Lucrezia -  Teatro di Dionisio

Direzione Artistica Giuseppe Romanetti

www.terredacquafestival.it - info@terredacquafestival.it

02/09/2013

1347 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria