Martedì, 19 ottobre 2021 - ore 07.47

Presi a Milano dalla Polizia due rapinatori di Rolex

Agivano sempre con la tecnica dello specchietto

| Scritto da Redazione
Presi a Milano dalla Polizia due rapinatori di Rolex

Gli agenti della Polizia di Stato di Milano, coordinati dalla Procura di Milano, hanno eseguito ieri a Napoli un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nell'ambito di un'indagine su rapine di orologi Rolex ai danni di automobilisti .

    I due arrestati, 47 e 37 anni, Espedito Torino e Antonio Zinno, sono stati i presi a Napoli, nel rione Sanità e sono sospettati di due rapine consumate e di una tentata, nel settembre dell'anno scorso.

   In tutti gli episodi erano stato usato il ricorso alla "tecnica dello specchietto", ovvero avevano finto di aver avuto danneggiato lo specchietto dell'auto per sottrarre gli orologi ai malcapitati automobilisti.

    La prima rapina era stata consumata il 14 settembre in Foro Bonaparte: bottino un Rolex "Daytona con movimento Zenith del 1990 del valore compreso tra i 25.000 e 40.000 euro.

    Durante una seconda tentata rapina in via Edolo a Milano, i rapinatori avevano cercato di asportare un orologio "Patek Philippe" del valore di 40.000 euro che la vittima portava al polso. Il conducente, un imprenditore italiano, era però già stato scippato con la stessa tecnica una settimana prima, è si è sfilato il Rolex gettandolo sul tappetino dell'auto, vanificando la rapina.

    In piazza della Repubblica, infine, a un automobilista era stato sfilato l'orologio "Patek Philippe" del valore di circa 38.000 euro.

    In quell'occasione, uno dei rapinatori, inseguito dalla vittima, aveva perso il controllo dello scooter. Da questo gli spunti per gli accertamenti che hanno permesso di risalire agli altri indagati e al box in cui erano custoditi gli scooter utilizzati dalla banda. (ANSA).

80 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria