Venerdì, 26 febbraio 2021 - ore 14.07

REFERENDUM COSTITUZIONALE RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI IL PARTITO RADICALE CHIEDE DI SOSPENDERE E RINVIARE IL VOTO AL 31 MAGGIO.

Ciò considerato, il Partito Radicale ha inoltrato al Presidente del Consiglio la seguente richiesta: “A seguito delle note disposizioni governative giungono di ora in ora sconvocazioni di manifestazioni per il NO al referendum confermativo promosse in diverse regioni dal Partito Radicale.

| Scritto da Redazione
REFERENDUM COSTITUZIONALE RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI IL PARTITO RADICALE CHIEDE DI SOSPENDERE E RINVIARE IL VOTO AL 31 MAGGIO.

REFERENDUM COSTITUZIONALE RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI IL PARTITO RADICALE CHIEDE DI SOSPENDERE E RINVIARE IL VOTO AL 31 MAGGIO.

In qualità di referente locale del Comitato per il No al taglio dei parlamentari ho inviato ieri al Prefetto di Cremona dott. Vito Gagliardi la richiesta urgente di chiarimento in ordine alla tenuta o meno della conferenza pubblica sulle ragioni del No al Referendum da tenersi sabato 7 marzo presso la sala Spazio Comune di piazza Stradivari. All'iniziativa è prevista la partecipazione di numerose personalità cittadine, oltre al segretario del Partito Radicale Maurizio Turco.

Tale richiesta si è resa necessaria dopo il rinvio a data da destinarsi della riunione interpartitica per l'assegnazione degli spazi pubblici e la prenotazione delle sale comunali per la propaganda elettorale, convocata dall'Amministrazione Comunale per oggi alle ore 18.

Appare chiaro che le restrizioni imposte dalle ordinanze regionali per far fronte all'emergenza sanitaria "coronavirus" compromettono di fatto il regolare svolgimento della campagna referendaria. E' quello che sta già accadendo in diverse Regioni.

Ciò considerato, il Partito Radicale ha inoltrato al Presidente del Consiglio la seguente richiesta: “A seguito delle note disposizioni governative giungono di ora in ora sconvocazioni di manifestazioni per il NO al referendum confermativo promosse in diverse regioni dal Partito Radicale.

Questo compromette quel poco di campagna consentita ai promotori del NO alla riduzione dei parlamentari, sinora ignorata dai mass media e gravata da mesi di informazione unilaterale sulle ragioni dei promotori della riduzione dei parlamentari.

Chiediamo quindi al Governo di sospendere il voto referendario e rinviarlo al 31 maggio.”

Cremona, 25.2.2020

Sergio Ravelli, consigliere nazionale del Partito Radicale, referente locale del Comitato per il NO

In allegato la lettera del Prefetto al Ministro dell'Interno

 

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

582 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online