Lunedì, 19 novembre 2018 - ore 04.28

Report Matteo Piloni (Pd) in Regione Lombardia , martedì 6 novembre

SICUREZZA SUI TRENI, RICHIEDENTI ASILO, CANNABIS TERAPEUTICA, Delibere su : alloggio pazienti minori; nuove modalità presa in carico pazienti cronici; utilizzo quote fondo sanitario

| Scritto da Redazione
Report Matteo Piloni (Pd) in Regione Lombardia , martedì 6 novembre

Report Matteo Piloni (Pd) in Regione Lombardia , martedì 6 novembre

SICUREZZA SUI TRENI, RICHIEDENTI ASILO, CANNABIS TERAPEUTICA, Delibere su : alloggio pazienti minori; nuove modalità presa in carico pazienti cronici; utilizzo quote fondo sanitario

---------------

SICUREZZA SUI TRENI, PILONI (PD): “LA REGIONE NON SOTTOVALUTI LE PROVOCAZIONI” “Le provocazioni e gli episodi di giustizia fai-da-te non possono essere sottovalutate, soprattutto se si tratta di sicurezza, e vanno fermamente condannate senza esitazioni”.  Interviene così il consigliere regionale del PD Matteo Piloni, tra i firmatari di una mozione che impegnava la Giunta regionale a condannare formalmente l’episodio avvenuto la sera del 5 ottobre sul treno Bergamo-Milano, dove un gruppo di militanti di Forza Nuova ha invaso le carrozze autopromuovendosi tutore dell’ordine pubblico sostituendosi di fatto alle forze dell’ordine preposte. La mozione, che non è stata infine approvata, impegnava inoltre la Giunta ad attivarsi presso il Governo per incrementare l’azione di vigilanza sui treni e impedire ogni forma di organizzazione autonoma di ronde sui treni lombardi. E a proposito di manifestazioni provocatorie da parte dei gruppi di estrema destra e della risposta delle istituzioni, Piloni ha ricordato gli episodi che si sono verificati a Crema, tra il 27 ottobre e il primo novembre e che hanno creato preoccupazione, tanto da portare il Sindaco a scrivere al Prefetto per chiedere un intervento immediato.

------------------

RICHIEDENTI ASILO, PILONI (PD): “CON LA PROPOSTA DELLA LEGA SARÀ PIÙ DIFFICILE PER I COMUNI COINVOLGERE LE ASSOCIAZIONI NELLA CURA DEL VERDE" “Ha spaccato la maggioranza ed è passata per un soffio, ma rimarrà una pagina nera del Consiglio regionale. La mozione voluta dalla Lega per fare la faccia feroce contro i migranti colpisce i sindaci e rende più difficile il lavoro del volontariato e della cittadinanza attiva. La Regione si mette contro il volontariato e fomenta la tensione sociale”.  E’ sconcertato il consigliere regionale del PD Matteo Piloni dopo l’approvazione, oggi pomeriggio in Consiglio regionale, della mozione che chiede alla Regione di penalizzare nei bandi pubblici i comuni che impiegano richiedenti asilo in attività di manutenzione del verde pubblico. Il documento è passato, a voto segreto, con 34 sì, 32 no e 1 astenuto. "Con questa mozione sarà più difficile mettere in campo azioni virtuose e di cittadinanza attiva, come quelle che molti nostri comuni hanno realizzato in questi anni – spiega Piloni, citando gli esempi di Cremona e di Crema, dove grazie al coinvolgimento della Caritas, della sezione degli Alpini e di altre realtà, alcuni profughi sono impiegati in piccoli lavori di manutenzione del verde, aiuole o raccolta foglie, occupandosi di riordinare alcune aree verdi della città.

-------------------

CANNABIS TERAPEUTICA, PILONI (PD): “GRAZIE A NOI POTRÀ ESSERE PRESCRITTA ANCHE DAI CENTRI PER LE CURE PALLIATIVE”  La cannabis terapeutica potrà essere prescritta anche dai Centri per le cure palliative e questo grazie a un’interrogazione presentata oggi in aula dal gruppo del Partito democratico. “La legge nazionale - spiega il consigliere Matteo Piloni - stabilisce che i farmaci a base di cannabis prescritti per la terapia del dolore sono a carico del servizio sanitario nazionale. La Regione, il 2 agosto scorso,  in coerenza con la norma,  ha definito le modalità di prescrizione del farmaco, indicato per moltissime patologie quali il dolore cronico, e stabilito che potesse essere prescritto da specialisti di ospedali pubblici o accreditati, ma non dai Centri per le cure palliative, che pure sono i più interessati all’utilizzo di queste sostanze, considerata la gravità dei sintomi dei loro pazienti non  solo nel periodo di fine vita ma anche nel corso di patologie di lunga durata.   Abbiamo chiesto all’assessore alla Sanità Giulio Gallera la ragione dell’esclusione.  Oggi in aula Gallera ha spiegato che si è trattato di un semplice errore a cui si rimedierà già dal prossimo 30 novembre: la delibera delle regole infatti aggiungerà i Centri di cure palliative fra le strutture autorizzate  alla prescrizione della cannabis terapeutica”.

---------------

Delibere su : alloggio pazienti minori; nuove modalità presa in carico pazienti cronici; utilizzo quote fondo sanitario

 728 – ISTITUZIONE DI UNA INIZIATIVA DIRETTA A CONCORRERE ALLE SPESE PER L’ALLOGGIO IN STRUTTURE  RICETTIVE DEI FAMILIARI DI PAZIENTI MINORI IN CURA PRESSO STRUTTURE OSPEDALIERE - DA ATTUARSI ATTRAVERSO L’ATS DELLA CITTÀ METROPOLITANA

 754 – NUOVE MODALITA’ DI GESTIONE ED ATTUAZIONE DEL PERCORSO DI PRESA IN CARICO DEL PAZIENTE CRONICO E/O FRAGILE ED APPROVAZIONE DEL PROTOCOLLO D’INTESA TRA L’ASSESSORATO AL WELFARE E LA FEDERAZIONE REGIONALE DEGLI ORDINI DEI MEDICI CHIRURGHI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA LOMBARDIA

 755 - APPROVAZIONE DEI PROGETTI PER L’UTILIZZO DELLE QUOTE VINCOLATE DEL FONDO SANITARIO NAZIONALE PER LA REALIZZAZIONE DI OBIETTIVI PRIORITARI E DI RILIEVO NAZIONALE PER L’ANNO 2018

In allegato le delibere

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

Allegato PDF 3

215 visite

Articoli correlati