Sabato, 31 ottobre 2020 - ore 20.04

Signoroni : le richieste Provincia di Cremona al Presidente Consiglio Regionale Lombardo

Non ci siamo fermati: abbiamo investimenti per 40 milioni di euro sull’edilizia scolastica, con un patrimonio edilizio da riqualificare per la maggior parte e necessità manutentive importanti, per cui anche qui chiediamo supporto alla Regione

| Scritto da Redazione
Signoroni : le richieste Provincia di Cremona al Presidente Consiglio Regionale Lombardo

Le richieste della Provincia di Cremona al Presidente del Consiglio Regionale

Non ci siamo fermati: abbiamo investimenti per 40 milioni di euro sull’edilizia scolastica, con un patrimonio edilizio da riqualificare per la maggior parte e necessità manutentive importanti, per cui anche qui chiediamo supporto alla Regione                                                             

Preg.mo Presidente del Consiglio Regionale, Autorità, ringrazio per l’invito rivoltoci, segno dell’attenzione della Regione Lombardia per i territori di confine.

Il nostro territorio rappresenta una eccellenza sotto il profilo dell’agricoltura e dell’agroindustria: qui si produce il si produce il 12 per cento del latte italiano, per non parlare poi dei prodotti DOP ed IGP, della filiera zootecnica da carne, cerealicoltura, ortofrutta.

Moltissime le eccellenze in campo agroalimentare Latterie, Consorzi ed Aziende trasformatrici di primaria importanza oltre imprese dolciarie.

A tale patrimonio si affianca un dinamico ed innovativo tessuto produttivo provinciale, in cui si annoverano, a titolo esemplificativo, realtà metallurgiche di importanza mondiale, aziende metalmeccaniche, il Polo della Cosmesi, start-up nell’innovazione tecnologica e nell’ICT, un forte e dinamico tessuto artigianale e del commercio e servizi.

Se tutto questo rappresenta un valore aggiunto, dobbiamo anche evidenziare le nostre criticità, che da tempo attendono una risposta anche da parte della stessa Regione Lombardia. Per un attimo tralascio le ben note necessità di imprese e lavoratori a causa del fermo per il Covid-19, soprattutto in termini di liquidità e ripresa del lavoro e dei servizi alle famiglie così come non mi soffermo sui mancati introiti sui bilanci delle Province causa la pandemia: già adesso per calo IPT ed RC registriamo perdite di due milioni di euro nel nostro Ente.

Tuttavia non ci siamo fermati: abbiamo investimenti per 40 milioni di euro sull’edilizia scolastica, con un patrimonio edilizio da riqualificare per la maggior parte e necessità manutentive importanti, per cui anche qui chiediamo supporto alla Regione.

Mi riferisco poi alle necessità di opere infrastrutturali nel Sud Lombardia: l’inefficienza strutturale ci costa 160 milioni di euro all’anno, come ha ben evidenziato The European House Ambrosetti su studio commissionato dall’Associazione Industriali di Cremona.

Tra le priorità un corridoio autostradale regionale tra Cremona e Mantova, che da troppo tempo se ne parla, e la riqualificazione di tutto il collegamento tra Cremona e Milano, oltre ad interventi locali sui principali centri. Per altri interventi sul territorio Cremasco, Cremonese e  Casalasco lascio il documento con una nota dettagliata a fondo pagina.

Leggi tutto  il Documento in occasione dell’evento  “Riparti Lombardia - insieme al territorio” Cremona - venerdì 5 giugno 2020

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

368 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online