Venerdì, 17 agosto 2018 - ore 09.18

Vertenza mensa-ticket Asst Crema Dopo incontro con il Prefetto Cgil-Cisl-Uil sospendono stato agitazione.

La direzione ASST Crema riapre il dialogo .Si profila la soluzione di una mensa interna, ma dopo referendum fra i circa 110 dipendenti. Nuova assemblea il 28 di febbraio.

| Scritto da Redazione
Vertenza mensa-ticket Asst Crema Dopo incontro con il Prefetto  Cgil-Cisl-Uil sospendono stato agitazione.

Vertenza mensa-ticket Asst Crema Dopo incontro con il Prefetto  Cgil-Cisl-Uil sospendono stato agitazione.

La direzione ASST Crema  riapre il dialogo .Si profila la soluzione di una mensa interna, ma dopo referendum fra i circa 110 dipendenti. Nuova assemblea il 28 di febbraio.

Dichiarazione dei sindacati Cgil-Cisl-Uil :«Di fronte a quanto emerso dall’incontro  con il Prefetto  abbiamo sospeso lo stato di agitazione del personale dell’ospedale Maggiore, ma resta ferma la nostra posizione nel richiedere l’applicazione del decreto ministeriale 122 per ottenere il buono pasto sostitutivo. Abbiamo anche deciso di convocare una nuova assemblea del personale, mercoledì 28 alle 13,30 nella sala Polenghi dell’Ospedale. Informeremo i dipendenti dei contenuti del confronto e ci muoveremo in base al loro mandato».

Questo è il commento di Sabrina Negri (Cgil), Roberto Dusi(Cisl) e Rosario Miccichè (Uil) dopo riunione in prefettura, a Cremona. I sindacati hanno accolto positivamente la ripresa del dialogo, dopo la brusca interruzione di ogni trattativa del mese scorso e l’apertura del direttore generale dell’Asst in merito alla costruzione di una mensa interna.

304 visite

Articoli correlati