Domenica, 23 gennaio 2022 - ore 01.26

A Spino c’è molto da fare : opere, manutenzioni e viabilità di Enzo Galbiati

Riprendiamo da dove ci eravamo lasciati. Dalle opere fatte, dagli sforzi per rispondere alle richieste della gente, dall'attenzione anche all'ordinaria amministrazione. Il 5 giugno è stato per tutti noi un giorno speciale, perché ci ha dato l'opportunità di continuare un percorso intrapreso dieci anni fa, interrotto da una pausa lunga cinque anni.

| Scritto da Redazione
A Spino c’è molto da fare : opere, manutenzioni e viabilità di Enzo Galbiati

A Spino c’è molto da fare : opere, manutenzioni e viabilità di Enzo Galbiati .Riprendiamo da dove ci eravamo lasciati. Dalle opere fatte, dagli sforzi per rispondere alle richieste della gente, dall'attenzione anche all'ordinaria amministrazione. Il 5 giugno è stato per tutti noi un giorno speciale, perché ci ha dato l'opportunità di continuare un percorso intrapreso dieci anni fa, interrotto da una pausa lunga cinque anni. Avrò importanti deleghe da seguire, tra cui le Opere Pubbliche e quindi i Lavori Pubblici, che cercherò di portare avanti con grande impegno e partecipazione.

Le Grandi Opere. Ci sono due grandi opere che perseguiremo con impegno: la prima è la realizzazione di un Centro Socio Residenziale, meglio conosciuto ai più come casa di riposo (anche se non sarà solo questa). La seconda è la nuova scuola primaria e completamento del polo scolastico. Dopo che la precedente amministrazione ha perso per tre volte di seguito l'opportunità di ottenere i finanziamenti statali del sblocca scuole, richieste bocciate per aver presentato progetti incompleti, ci ha lasciato in eredità il solo campo dove costruirla. Per la casa di riposo cercheremo di rivedere la variante al piano di governo del territorio, in modo da rendere questa struttura realizzabile. In particolare, cercheremo di coinvolgere operatori interessati a svolgere a Spino questo servizio. Per quanto riguarda la scuola apriamo un capitolo che molti già conoscono. Vuoi per la scelta del tutto incomprensibile della precedente amministrazione di rinunciare ad una trattativa avviata dall'amministrazione Rancati che avrebbe subordinato la costruzione di abitazioni all'edificio scolastico: senza quest’ultimo non sarebbe partito il piano residenziale. Oggi, grazie a Riccaboni, tutto è andato perso: abbiamo la parte residenziale, non la scuola ma solo un terreno, senza un finanziamento pubblico! Noi cercheremo di migliorare il progetto della scuola, in modo che possa essere presentato al prossimo bando aperto per un finanziamento pubblico, con tutte le carte in regola perché possa ottenerlo.

L'ordinaria amministrazione e il decoro urbano. L'altra grande partita riguarda la gestione dell'ordinario. Da vice sindaco voglio essere presente, eseguire quelle manutenzioni che in passato sono state latitanti. Ci sarà sin da subito un impegno per il centro sportivo. Ci sono i lavori da svolgere sugli spogliatoi e bisognerà reperire le risorse necessarie. Risorse che sono state inserite, per 200mila euro, nel piano triennale dall’ex amministrazione Riccaboni ma come finanziamento regionale. Peccato che il Comune questo finanziamento non l'abbia ottenuto. Inoltre si deve intervenire sul centro sociale per eseguire una serie di lavori, che vanno dalla sostituzione delle caldaie all'adeguamento degli infissi e altre manutenzioni. Lavoreremo poi sulle strade e sui sottoservizi per cui ci dovremo confrontarci con Padania Acque. Ci sono dei tratti di fognatura del Villaggio Europa che sono al collasso e vedremo di intervenire per riqualificarle.

La viabilità. Cercheremo di porre rimedio, ad alcuni punti critici riguardanti la viabilità in accesso a Spino. Chiederemo alla Provincia e alla Regione, che all'interno del 3° terzo lotto della Paullese, Ponte Adda, ci siano delle opere di compensazione per migliorare la viabilità di collegamento al Villaggio Adda. Cercheremo delle risorse per rifare e mettere in sicurezza l'entrata di via Martiri della Liberazione all'incrocio con la strada per Pandino. Perseguiremo l'obiettivo di collegare viale Ungaretti a via Pomella per uscire sulla S.p. 1 per Rivolta in zona Mulino, in modo da sgravare il traffico su via Manzoni.

Insomma, c’è molto da fare. E noi siamo qui per farlo insieme a voi.

Enzo Galbiati

Impegno Per Spino impegnoperspino@yahoo.com

 

800 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online