Lunedì, 17 dicembre 2018 - ore 15.14

Alla guida di CSVnet Lombardia riconfermato presidente Attilio Rossato

Il presidente Rossato: «Rinnoviamo impegno per rafforzare capacità, autonomie, condivisione e investimenti nei servizi dei CSV locali». Nissoli (vice presidente): «Il nostro un sistema all’avanguardia con progetti al servizio di tutti i CSV italiani»

| Scritto da Redazione
Alla guida di CSVnet Lombardia riconfermato presidente Attilio Rossato

Alla guida di CSVnet Lombardia riconfermato presidente Attilio Rossato

Il presidente Rossato: «Rinnoviamo impegno per rafforzare capacità, autonomie, condivisione e investimenti nei servizi dei CSV locali». Nissoli (vice presidente): «Il nostro un sistema all’avanguardia con progetti al servizio di tutti i CSV italiani»

Milano, 16 novembre 2018 - Attilio Rossato (presidente) e Ivan Nissoli (vice presidente) sono stati confermati alla guida di CSVnet Lombardia. L’assemblea dei soci della Confederazione Regionale dei Centri di Servizio per il Volontariato della Lombardia ha infatti rinnovato i propri organi sociali per i prossimi tre anni nel corso di una assemblea tenutasi il 14 novembre.

L’impegno del presidente Rossato e del vice presidente Nissoli si inserisce nel solco del lavoro compiuto fin qui a livello regionale con la prospettiva di rafforzare e ulteriormente sviluppare alcune linee programmatiche che la Confederazione sta seguendo nella propria agenda strategica: «Ringrazio i sei presidenti dei CSV Lombardi per la fiducia nuovamente accordata per il prossimo triennio – ha detto il presidente Rossato subito dopo la conferma -. In particolare lavoreremo per solidificare ulteriormente il sistema lombardo dei Centri, il primo in Italia ad applicare la riorganizzazione imposta dal Codice Unico del Terzo Settore. Il nostro è un sistema che sostiene la capacità e le autonomie territoriali, garantendo però anche piattaforme regionali per la condivisione di strategie e progetti di ampio respiro. La Confederazione è inoltre utile strumento per garantire economie di scala nel sistema e aumentare gli investimenti per i servizi locali alle organizzazioni di terzo settore».

«Il sistema lombardo da questo punto di vista è all’avanguardia nella ideazione e realizzazione di progetti anche di rilevanza nazionale», ha aggiunto Ivan Nissoli, che ricopre anche la funzione di presidente di CSV Milano ed è componente del consiglio esecutivo della rete nazionale CSVnet: «Si vedano gli instant book “Bussole” dedicati all’analisi della Riforma del Terzo Settore, adottati da tutti i CSV italiani e disponibili gratuitamente sul sito www.csvlombardia.it, oltre al recente accordo con ACER Italy per le infrastrutturazioni informatiche degli enti di Terzo Settore».

L’impegno diretto sui territori di tutta la regione è confermato anche grazie a modalità operative che puntano sulla stretta collaborazione con soggetti e partner animati dagli stessi obiettivi: «Da oggi – aggiunge a questo proposito Rossato - lavoreremo al fianco dei CSV con crescente impegno, accogliendo le sfide dei territori e della riforma. Anche grazie alle collaborazioni con Fondazione Cariplo, che sostiene economicamente e non solo le nostre attività, con Regione Lombardia e con il Forum del Terzo Settore. Si continua a lavorare a stretto contatto con Il Comitato di Gestione del Fondo Speciale del Volontariato e il suo presidente Carlo Vimercati, in attesa dell’insediamento del Nuovo Organo di Controllo OTC previsto dalla nuova norma di cui sarà sicuramente protagonista».

Luca Muchetti - CSVnet Lombardia

85 visite

Articoli correlati