Domenica, 22 settembre 2019 - ore 22.36

Ballottaggio 9 giugno ‘Cremona Cambia Musica’ di fatto indica di votare Gianluca Galimberti? Chi altri se no!

A firma di Francesca Berardi (Cremona Cambia Musica) esce questo documento che di fatto indica ai propri simpatizzanti di non votare Malvezzi ma di esprimere la preferenza al candidato ‘ ambientalista, antifascista, che rifiuta l'odio e accetta la diversità, che si oppone alle mafie e che pone la giustizia sociale in cima alle priorità’. Se non è Galimberti chi può essere !

| Scritto da Redazione
Ballottaggio 9 giugno ‘Cremona Cambia Musica’ di fatto indica di votare  Gianluca  Galimberti? Chi altri se no! Ballottaggio 9 giugno ‘Cremona Cambia Musica’ di fatto indica di votare  Gianluca  Galimberti? Chi altri se no!

Ballottaggio 9 giugno ‘Cremona Cambia Musica’ di fatto indica di votare  Gianluca  Galimberti? Chi altri se no!

A firma di Francesca Berardi (Cremona Cambia Musica) esce questo documento che di fatto indica ai propri simpatizzanti di non votare Malvezzi ma di esprimere la preferenza al candidato ‘ ambientalista, antifascista, che rifiuta l'odio e accetta la diversità, che si oppone alle mafie e che pone la giustizia sociale in cima alle priorità’. Se non è Galimberti chi può essere !

Ecco il comunicato  di Francesca Berardi  per la lista Cremona Cambia Musica

Come accade purtroppo da tempo, il prossimo ballottaggio per l'elezione del sindaco di Cremona si baserà su una legge elettorale che tende ad allontanare gli elettori dalla vera rappresentanza, costruendo bipolarismi fittizi che degradano la politica a una gara a chi arriva primo o obbligando i cittadini ad una mortificante scelta del meno peggio.

Il significato ed il valore alto dell'agire politico portano con sé il coraggio e la capacità di progettare non in forza di contingenze misurate su mesi, ma basandosi sulla saldezza degli ideali che hanno uno sguardo per forza lungo, e sono incompatibili con queste pessime leggi elettorali.

Il nostro è un gruppo informale di persone che vedono e vivono la politica in cento modi differenti: quando abbiamo provato ad elaborare un programma comune per immaginare e proporre una Cremona gioiosa e vitale - non solo vivibile - quelle cento differenze si sono rivelate una ricchezza e non un limite.

Questa ricchezza e la decisione assunta sin dal primo minuto di non schierarsi per nessuna delle proposte in campo si sono concretizzate in un programma ambientalista, antifascista, che rifiuta l'odio e accetta la diversità, che si oppone alle mafie e che pone la giustizia sociale in cima alle priorità.

E su questi temi noi continueremo a lavorare costruendo iniziative e azioni insieme alle tante persone che abbiamo incontrato sinora.

Nella piena libertà di comportamento di ognuno (cosa che ha ancor più valore all'interno di una lista civica), siamo certi che le centinaia di elettori che hanno scelto Cremona Cambia Musica domenica prossima sapranno fare una scelta meditata, in coerenza con quanto abbiamo detto e scritto sinora e con i valori a cui facciamo riferimento.

 

595 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online