Mercoledì, 25 maggio 2022 - ore 14.06

Camusso a Milano il 14 ottobre La protesta ‘Se il governo non ci ascolta la mobilitazione continua’

A Milano da piazza Beccaria Camusso ha toccato i temi alla base della mobilitazione di Cgil, Cisl e Uil: giovani, pensioni, sanità e rinnovo dei contratti. Legge di bilancio non adeguata ad affrontare i problemi del paese

| Scritto da Redazione
Camusso a Milano il 14 ottobre La protesta ‘Se il governo non ci ascolta la mobilitazione continua’

Camusso a Milano il 14 ottobre La protesta ‘Se il governo non ci ascolta la mobilitazione continua’

A Milano da piazza Beccaria Camusso ha toccato i temi alla base della mobilitazione di Cgil, Cisl e Uil: giovani, pensioni, sanità e rinnovo dei contratti. Legge di bilancio non adeguata ad affrontare i problemi del paese

 Welfare, lavoro e pensioni. Per i giovani, innanzitutto, ma anche per tutti coloro – e sono tanti in Italia – che sono stati impoveriti e lasciati indietro da dieci anni di crisi. Dal presidio di piazza Beccaria, a Milano, Susanna Camusso ha ripercorso i temi principali della mobilitazione di Cgil, Cisl e Uil organizzata per far cambiare al governo quanto trapela sulla prossima legge di bilancio che le tre confederazioni giudicano non adeguata alle sfide in atto nel paese.

“Il governo deve smettere di dire che va tutto bene – ha esordito Camusso –. In Italia servono investimenti, ma questo non significa dare decine di miliardi alle imprese. In questi anni abbiamo dato alle aziende 40 miliardi di euro, è praticamente tutto ciò che si è speso, ma ben poco è tornato in termini di innovazione o di lavoro per i giovani. Occorre dare al mondo del lavoro e delle pensioni ciò che serve, cominciare a ridistribuire un po’ di ricchezza". E non è vero che è impossibile creare lavoro, ci sono tante cose che si possono fare, a partire dalla messa in sicurezza del paese: “Si potrebbe mettere in atto un piano di investimenti che attrarrebbe anche capitali privati”.

Fonte : rassegna sindacale

1066 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online