Domenica, 23 gennaio 2022 - ore 00.21

CASALASCO, ALLONI E CARRA (PD): ‘NIENTE CURA DEL FERRO, MA UNO SPIRAGLIO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE’

“Una misura volta ad attenuare le ricadute negative sulle imprese della distribuzione commerciale e dell’artigianato di servizi, dovute alla chiusura del ponte sul Po”

| Scritto da Redazione
CASALASCO, ALLONI E CARRA (PD): ‘NIENTE CURA DEL FERRO, MA UNO SPIRAGLIO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE’

CASALASCO, ALLONI E CARRA (PD): ‘NIENTE CURA DEL FERRO, MA UNO SPIRAGLIO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE’ 

“Una misura volta ad attenuare le ricadute negative sulle imprese della distribuzione commerciale e dell’artigianato di servizi, dovute alla chiusura del ponte sul Po”

--------------

 E’ così che inizia la relazione che illustra l’emendamento approvato ieri, durante la discussione dell’ultimo bilancio regionale, che apposta 150 mila euro per agevolare le attività produttive del casalasco penalizzate ormai da mesi, a seguito della chiusura del ponte.

Nello specifico, la Regione Lombardia rimborserà il Comune di Casalmaggiore affinché possa derogare le aziende dal pagamento dell’ultima rata della tassa rifiuti (Tari) che andrà in pagamento nel febbraio 2018. Una proposta che proprio il consigliere regionale del PD Agostino Alloni aveva già avanzato sia durante la seduta del Consiglio comunale aperto di fine novembre, sia nell’ambito del tavolo di confronto dello scorso 12 dicembre.

“In attesa che sia formalizzato lo stato di emergenza - conclude il collega Marco Carra - mi sembra il minimo che la Regione possa fare per questo territorio ormai in ginocchio, soprattutto dopo la bocciatura delle nostre proposte volte al miglioramento della viabilità.

803 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online