Sabato, 13 aprile 2024 - ore 06.14

Casalmaggiore ‘ADDIO ALLE ARMI: quanto incide la spesa militare sui cittadini

Venerdì 1° marzo 2024 – Casalmaggiore alle ore 21 presso l’Auditorium Giovanni Paolo II presso l’Oratorio Maffei

| Scritto da Redazione
Casalmaggiore ‘ADDIO ALLE ARMI: quanto incide la spesa militare sui cittadini

Casalmaggiore ‘ADDIO ALLE ARMI: quanto incide la spesa militare sulla vita dei cittadini

Venerdì 1° marzo 2024 – Casalmaggiore alle ore 21 presso l’Auditorium Giovanni Paolo II presso l’Oratorio Maffei

“ADDIO ALLE ARMI: quanto incide la spesa militare sulla vita dei cittadini” sarà il tema dell’incontro che si svolgerà venerdì 1° marzo alle ore 21 presso l’Auditorium Giovanni Paolo II presso l’Oratorio Maffei di Casalmaggiore, promosso da Tavola della Pace e Comunità Laudato Si Oglio Po, con l’adesione dell’associazione Noi Ambiente Salute OdV di Viadana, la Comunità Laudato Si di Cremona e Pax Christi punto pace di Cremona e con la partecipazione del dott. Roberto Romano, economista di vaglia

Questo è il primo degli incontri organizzati in preparazione dell’ARENA DI PACE, la grande assemblea che si terrà all’Arena di Verona il 18 maggio dal titolo “Giustizia e Pace si baceranno” alla presenza di Papa Francesco e con la partecipazione di tutte le associazioni che lavorano alla costruzione della pace, declinando il loro impegno nell’ottica dell’ecologia integrale, quindi negli ambiti di pace e disarmo, migrazioni, lavoro, democrazia e diritti, stili di vita.

 Il dott. Roberto Romano, economista, già consulente parlamentare e sindacale, insegna presso l'Università di Bergamo e collabora con la campagna SBILANCIAMOCI (rete di associazioni che redige ogni anno una “controfinanziaria” con proposte alternative a favore di una spesa pubblica orientata ad un modello di sviluppo diverso, fondato sulla sostenibilità, sulla pace, i diritti e la giustizia sociale). Si è occupato professionalmente anche della spesa militare europea, perciò è qualificato per illustrare l’argomento di estrema attualità, non essendo ormai più un mistero la stretta relazione tra la crescita esorbitante della spesa militare (a vario titolo) ed il  corrispondente e drammatico impennarsi della povertà che dilaga in vasti strati della società, con la conseguente progressiva riduzione della spesa sociale che si ripercuote sulla sanità, sulla scuola ed altri servizi in generale, creando un profondo disagio nella popolazione a tutti i livelli. Si tratta dunque di una imperdibile occasione di confrontarsi direttamente con un esperto competente a cui poter rivolgere quelle domande che nei talk show televisivi restano inevase.

Poiché la Pace è il risultato dello sforzo collettivo di tutti, è quanto mai necessario che ciascuno prenda atto dei meccanismi che minacciano e sabotano la civile convivenza, perché appaia evidente che il motto “non c’è pace senza giustizia” non è un semplice slogan ma una realtà che ci riguarda da vicino, perciò è indispensabile conoscere per capire e fare scelte appropriate.

Invitiamo quindi la cittadinanza a partecipare numerosa, in particolare chi amministra e chi si candida a farlo.     

 

279 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online