Lunedì, 27 giugno 2022 - ore 10.06

Caso A2A LGH, Degli Angeli:i i servizi pubblici tornino sotto controllo dei cittadini

I Consiglieri regionali M5S annunciano una serie di iniziative, ad ogni livello istituzionale, per riportare i servizi pubblici sotto il controllo dei cittadini.

| Scritto da Redazione
Caso A2A LGH, Degli Angeli:i i servizi pubblici tornino sotto controllo dei cittadini

Caso A2A LGH, Degli Angeli: Dopo la sentenza UE i servizi pubblici tornino sotto il controllo dei cittadini

 La politica prenda posizione I Consiglieri regionali del Movimento Cinque Stelle annunciano una serie di iniziative, ad ogni livello istituzionale, per riportare i servizi pubblici sotto il controllo dei cittadini.

 A dare slancio alla storica battaglia del Movimento Cinque Stelle è stata la sentenza della Corte di Giustizia Europea, i cui effetti riscrivono il sistema di affidamento delle multyutility. Una sentenza per effetto della quale la politica sarà obbligata ad affrontare la questione, senza girare ancora una volta la testa dall’altra parte. A dirlo, durante la conferenza stampa che si è tenuta quest’oggi martedì 24 maggio all’interno di palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia, è stato il consigliere pentastellato Marco Degli Angeli il quale ha poi spiegato: “La sentenza dice che se una società pubblica ha ottenuto un servizio, nel momento in cui diventa privata, perdendo il controllo pubblico l’affidamento in house non è più valido e l’intero servizio deve essere rimesso a gara. Anche in Lombardia sono molteplici le situazioni che rientrano in questa casistica. Adesso - precisa - bisogna focalizzarsi sull’effetto a cascata che questa sentenza avrà su tutti gli enti locali, che hanno ceduto servizi di pubbliche utilità come acqua, energie, trasporto pubblico e gestione rifiuti”.

 Aggiunge Degli Angeli: “D’ora in avanti sarà impossibile ignorare questa sentenza che pone definitivamente il veto all’eventuale ingresso di un socio privato. Quanto scritto dalla Corte di Giustizia europea va a toccare la quotidianità di tutti. Per questo motivo è fondamentale arrivare a tutti gli Enti locali e a tutti i cittadini. Ci aspettiamo - ha poi precisato - che i sindaci dei Comuni coinvolti si mettano immediatamente al lavoro, per evitare che la Guardia di Finanza torni a bussare alle loro porte, come avvenuto ad esempio a Crema, Cremona e Lodi. Noi non vogliamo che altri comuni vengano travolti e per evitare questo occorre capire immediatamente, ad ogni livello, come affrontare il tema”.

 Conclude Degli Angeli: “Il Movimento Cinque Stelle non ha intenzione di fermarsi. I nostri consigliere comunali, i nostri parlamentari e i nostri eurodeputati lavoreranno a tutti i livelli per portare avanti quella che da sempre è una battaglia del Movimento Cinque Stelle: i servizi pubblici devono restare sotto il controllo dei cittadini”.

351 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online