Lunedì, 15 ottobre 2018 - ore 22.58

Cgil-Cisl-Uil Organizzano importante Convegno il 5 Ottobre ‘Il mondo Sociosanitario Cremonese’

Cgil-Cisl-Uil Organizzano importante Convegno il 5 Ottobre ‘Il mondo Sociosanitario Cremonese’

| Scritto da Redazione
Cgil-Cisl-Uil Organizzano importante Convegno il  5 Ottobre  ‘Il mondo Sociosanitario Cremonese’

Cgil-Cisl-Uil Organizzano importante Convegno il  5 Ottobre  ‘Il mondo Sociosanitario Cremonese’

 Stante il cambiamento del quadro demografico e sociale,il perdurare della crisi economica e le ricadute sui territori degli interventi di riordino istituzionale per effetto di normative nazionali e regionali, il sindacato cremonese considera la Contrattazione Sociale Territoriale lo strumento che può riqualificare il welfare locale, promuovere le politiche attive per il lavoro, tutelare l’occupazione, riorganizzare/ottimizzare la spesa pubblica e dare puntuali risposte alle sempre più articolate e pressanti domande dei cittadini.

Con la Contrattazione Sociale il sindacato intende costruire soluzioni collettive e ricomporre i diritti di lavoro con quelli di cittadinanza. Nell’ambito quindi della contrattazione sociale 2016/2017 CGIL,CISL Asse del Po,Uil  Confederazioni – SPI CGIL, FNP CISL,UILP UIL  -FP CGIL, FP CISL Asse del Po, FPL UIL  di Cremona hanno deciso di avviare confronti con tutte le realtà territoriali coinvolte nell’applicazione della L.R. 23/2015 “Evoluzione del Sistema Socio Sanitario.

Il Comparto Socio Sanitario del territorio cremonese è caratterizzato da 30 strutture accreditate i cui servizi residenziali e non , sono in gran parte contrattualizzati. Sono 28 le strutture che hanno natura giuridica privata (la maggior parte sono Fondazioni ex IPAB )una è Ente Strumentale del Comune di Cremona e una sola realtà non è contrattualizzata presente nel Comune di Capralba.

Con questa motivazione e consapevoli che le strutture socio sanitarie rappresentano una parte fondamentale del sistema oggetto di riordino da parte di Regione Lombardia, abbiamo deciso di incontrare le Direzioni e visitare tutte le strutture.

Ci si è quindi dotati di uno strumento indispensabile per una rilevazione omogenea dei dati che si è ritenuto necessario e opportuno valutare. Per ogni confronto è stato predisposto e sottoscritto fra le parti apposito verbale di incontro. Conclusa la raccolta e l’analisi dei dati si è deciso di raccogliere il materiale allo scopo di documentare  le caratteristiche delle strutture e renderle disponibili ai cittadini che si rivolgono alle sedi sindacali.

Unitariamente si è poi deciso di organizzare un evento pubblico per avviare un confronto sui punti di forza nonché sugli elementi meritevoli di attenzione emersi dalla lettura dei dati raccolti.

 

 

513 visite

Articoli correlati