Venerdì, 17 settembre 2021 - ore 16.08

Cile: studenti ancora in piazza per l'istruzione pubblica

| Scritto da Redazione
Cile: studenti ancora in piazza per l'istruzione pubblica

A Santiago 70mila per chiedere al governo più fondi per l'istruzione pubblica. Dimostrazioni ovunque nel paese. Diciannovesima manifestazione in tre mesi. 72 arresti dopo gli scontri con la polizia. Vere e proprie scene di guerriglia
 
Vere e proprie scene di guerriglia per le strade del Cile, oltre alle tradizionali pentole fatte risuonare in ogni dove. Gli studenti cileni sono scesi nuovamente in piazza ieri per chiedere al governo più fondi per l'istruzione pubblica. Oltre 70.000 persone hanno manifestato a Santiago, ma dimostrazioni si sono svolte anche in altre zone del paese.

Nel pomeriggio sono scoppiati incidenti quando un gruppo di giovani con il volto coperto hanno cercato di dirigersi verso il palazzo presidenziale, fermati dalla polizia in tenuta antisommossa. Settantadue persone sono state arrestate nella capitale (complessivamente gli arresti nel paese sono stati 273), mentre 23 agenti sono rimasti feriti, ha indicato il vice ministro dell'Interno, Rodrigo Ubilla.

Nei giorni scorsi c'erano state altre proteste con violenti scontri, che avevano portato a oltre 500 arresti. Quella di ieri è stata la 19esima manifestazione in tre mesi organizzata dagli studenti. Una dei leader del movimento, Camila Vallejo Dowling, ha detto che alla protesta hanno partecipato circa 150.000 persone.

Vallejo Dowling, 23 anni, studentessa di Geografia all'Università del Cile, ha acquisito negli ultimi mesi grande popolarità nel paese grazie al suo carisma politico e alla sua bellezza. Dowling è riuscita a unificare in un solo movimento sia gli studenti delle università pubbliche sia quelli degli istituti privati, solitamente refrattari alle proteste.

fonte: http://www.rassegna.it/articoli/2011/08/10/77003/cile-studenti-in-piazza-per-listruzione-pubblica

1256 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria