Sabato, 24 febbraio 2024 - ore 09.32

CNA Cremona Parma, inflazione e Pnrr: 'Servono investimenti in tempi rapidi'

E' quanto afferma il Presidente di CNA Cremona Marcello parma, all'indomani della diffusione dei nuovi dati.

| Scritto da Redazione
CNA Cremona Parma, inflazione e Pnrr: 'Servono investimenti in tempi rapidi'

CNA Cremona Parma, inflazione e Pnrr: "Servono investimenti in tempi rapidi"

"Il deciso calo dell’inflazione registrato dall’Istat è sicuramente positivo. La decelerazione, dovuta prima di tutto alla riduzione dei costi energetici, dovrebbe spingere la Banca centrale europea a una maggiore cautela nella politica dei tassi".

E' quanto afferma il Presidente di CNA Cremona Marcello parma, all'indomani della diffusione dei nuovi dati.

I dati dicono che la stretta della Bce per combattere l’inflazione si sta rivelando sui prestiti più forte del previsto.

"Lo verifichiamo anche noi nel confronto quotidiano con i nostri associati - continua Parma  -. L’impatto di questa politica sugli investimenti dal lato imprese e sui consumi dal lato famiglie potrebbe avere effetti duraturi su un’economia già ristagnante con concreti rischi depressivi. In attesa che la Bce di fronte alla riduzione dell’inflazione non solo prenda in considerazione uno stop ai tassi ma valuti anche dei tagli, chiediamo alle banche italiane di evitare gli irrigidimenti che artigiani e piccole imprese stanno provando sulla propria pelle altrimenti gli investimenti per accrescere la produttività risulteranno impossibili".

La revisione del Pnrr e le risorse del RepowerEU sono la condizione indispensabile per fornire un supporto agli investimenti delle imprese e alla crescita. È di particolare significato il giudizio favorevole della Commissione Europea sul nuovo piano che prevede un maggiore coinvolgimento delle imprese private.

"Come CNA abbiamo sempre sostenuto che questa fosse la strada - conclude Parma -. In particolare il potenziamento del programma Transizione 5.0 risponde all’esigenza di accelerare sulla digitalizzazione e sulle rinnovabili con una attenzione all’installazione degli impianti fotovoltaici per autoproduzione e autoconsumo da parte della platea delle piccole imprese. Ribadiamo che si tratta di un importante segnale nei confronti del sistema delle micro e piccole imprese che grazie al credito d’imposta potranno contribuire ad aumentare la potenza installata e beneficiare di un taglio alle bollette. Adesso occorre procedere con la massima rapidità alla definizione dei decreti per rendere disponibili le risorse attraverso procedure semplici e mirate a coinvolgere pienamente il sistema della piccola impresa".

835 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online