Martedì, 28 settembre 2021 - ore 00.06

Coldiretti Cremona: Il cuoco contadino Mazza da Spino al Summit Onu a Roma

C’era anche Gherardo Mazza, dell’agriturismo La Fraccina di Spino d’Adda, insieme ad altri tre lombardi, tra i cuochi contadini italiani

| Scritto da Redazione
Coldiretti Cremona: Il cuoco contadino Mazza da Spino al Summit Onu a Roma

Coldiretti Cremona: Il cuoco contadino Gherardo Mazza (La Fraccina) da Spino d’Adda al Summit Onu a Roma

C’era anche Gherardo Mazza, dell’agriturismo La Fraccina di Spino d’Adda, insieme ad altri tre lombardi, tra i cuochi contadini italiani che – capitanati dal presidente nazionale di Terranostra, Diego Scaramuzza – hanno saputo valorizzare al meglio le produzioni del territorio, cucinando nell’ambito del pre Food System Summit delle Nazioni Unite, nei giorni scorsi a Roma.

A Palazzo Rospigliosi, sede di Coldiretti, la più grande organizzazione agricola d’Italia e d’Europa, si sono raccolti oltre 300 delegati e ospiti del pre-vertice Onu provenienti da tutto il mondo, rappresentanti del Governo e della filiera agroalimentare nazionale. Tra gli altri, c’erano il Vicesegretario delle Nazioni Unite Amina J. Mohammed, il Commissario europeo per l'Agricoltura Janusz Wojciechowski, il Ministro italiano degli Esteri Luigi Di Maio, il Presidente dell’Ice Carlo Ferro, il Consigliere Delegato di Filiera Italia Luigi Scordamaglia, il direttore generale della Fao, Qu Dongyu e il Vicedirettore Maurizio Martina, il Presidente dell’Ifad Gilbert F. Houngbo.

Con il tema “Cibo dei popoli, la filiera agroalimentare italiana incontra il mondo” è stata allestita dalla Coldiretti una grande mostra sui primati della Dieta Mediterranea e dell’agricoltura italiana, per far vivere ai rappresentanti delle Nazioni Unite l’esperienza di un viaggio nella grande bellezza della campagne, fatta di biodiversità, distintività, tradizione, comunità, ricerca, tecnologie innovative, relazioni, dialogo tra i popoli.

Il menu proposto agli illustri ospiti era a cura dei cuochi contadini di Terranostra, l’associazione promossa da Coldiretti che rappresenta e riunisce gli agriturismi. Quattro i cuochi contadini della Lombardia, tra cui il cremasco Gherardo Mazza.

“E’ stata una bella esperienza, che certamente ricorderò – spiega Gherardo Mazza –. Il lavoro in cucina è stato impegnativo. Porto con me la soddisfazione di aver fatto parte di un gruppo che ha lavorato con professionalità e passione, nei valori che contraddistinguono i nostri agiturismi: l’origine garantita dei cibi, la valorizzazione dei prodotti italiani, la genuinità e tipicità dei cibi, l’accoglienza familiare. E’ stata una preziosa occasione per sottolineare, e presentare al mondo, il lavoro degli agriturismi italiani, che sono luoghi ricchi di bellezza e sapori”. 

“Complimenti al cuoco contadino Gherardo Mazza dell’agriturismo La Fraccina, che ha rappresentato il nostro territorio in un appuntamento così importante – sottolinea Coldiretti Cremona –. Bontà e legame con la propria terra e tradizione, ma anche innovazione, sviluppo sostenibile, difesa dell’ambiente, della salute e dei diritti sociali sono alla base delle imprese agrituristiche italiane, mete perfette per una vacanza, anche a Cremona, nel segno del gusto e della bellezza”.

541 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online