Lunedì, 17 giugno 2019 - ore 19.39

Coldiretti Grande successo per il mercato di Campagna Amica alla Rocca Sforzesca di Soncino

Coldiretti Cremona: StopCiboFalso e Decalogo-salva-Terra da Soncino prosegue l’impegno a difesa del vero Made in Italy e dell’ambiente. Il IL DECALOGO DELLA COLDIRETTI PER LA SPESA SALVA-TERRA

| Scritto da Redazione
Coldiretti Grande successo per il mercato di Campagna Amica alla Rocca Sforzesca  di Soncino Coldiretti Grande successo per il mercato di Campagna Amica alla Rocca Sforzesca  di Soncino Coldiretti Grande successo per il mercato di Campagna Amica alla Rocca Sforzesca  di Soncino Coldiretti Grande successo per il mercato di Campagna Amica alla Rocca Sforzesca  di Soncino

Coldiretti Grande successo per il mercato di Campagna Amica alla Rocca Sforzesca  di Soncino

Coldiretti Cremona: StopCiboFalso e Decalogo-salva-Terra da Soncino prosegue l’impegno a difesa del vero Made in Italy e dell’ambiente. Il IL DECALOGO DELLA COLDIRETTI PER LA SPESA SALVA-TERRA

“Acquistare prodotti a chilometri zero è un segnale di attenzione al proprio territorio, alla tutela dell’ambiente e del paesaggio che ci circonda, ma anche un sostegno all’economia e all’occupazione locale. L’accoglienza e il calore che, in ogni occasione, gli agricoltori di Campagna Amica ritrovano da parte dei cittadini testimonia lo straordinario valore del progetto che la Coldiretti ha messo in campo. I mercati di Campagna Amica sono diventati non solo luogo di consumo, ma anche momenti di socializzazione, cultura e solidarietà. Ed è qui che prosegue la raccolta firme per la petizione ‘StopCiboFalso’, con la quale chiediamo all’Europa di rendere obbligatoria l’indicazione di origine per tutti i cibi. E’ un’azione che difende la salute di tutti noi e, nel contempo, tutela il meglio del cibo italiano e le aziende che lo producono”. A sottolinearlo è Maria Paglioli, presidente di Donne Impresa Coldiretti Cremona, all’indomani della ‘giornata campale’ vissuta dalle aziende agricole di Campagna Amica, protagoniste di un mercato-evento ai piedi della Rocca Sforzesca di Soncino. Una giornata che ha coniugato cibo, fiori e storia (in sinergia con l’Associazione Castrum Soncini e con il patrocinio del Comune di Soncino), vendite a km zero e showcooking, laboratori per mostrare come nasce il cibo e attività rivolte ai bambini.  “Il Comune di Soncino, uno dei borghi più belli d’Italia, ci ha accolti in una cornice straordinaria, ideale per celebrare la ‘Giornata mondiale della terra’ – prosegue Maria Paglioli –. Il nostro è un Paese straordinario, ricco di bellezza e di eccellenza, dall’arte al cibo, dal paesaggio al frutto della nostra creatività e del nostro lavoro. Anche da Soncino, come da ogni luogo dove Coldiretti e Campagna Amica sono presenti, abbiamo voluto evidenziare il valore dell’agricoltura, della bontà e bellezza che produce, e la necessità di tutelare e promuovere il vero made in Italy”.

Centinaia di firme sono state raccolte nella ‘giornata campale’ vissuta dagli agricoltori ai piedi dell’antica fortezza. Tantissimi cittadini – e tra loro il sindaco di Soncino Gabriele Gallina, la deputata on. Silvana Comaroli, il sindaco di Castelvisconti e consigliere provinciale Alberto Sisti – hanno firmato la petizione StopCiboFalso, presso lo stand che per l’intera giornata ha visto impegnate le imprenditrici agricole di Donne Impresa Coldiretti Cremona. “Ogni giorno rischiano di finire nel nostro piatto alimenti di bassa qualità, o addirittura tossici provenienti da altri paesi – prosegue Maria Paglioli –. Coldiretti chiede all’Europa un’etichetta chiara, che indichi l’origine degli ingredienti, così da dare alle famiglie la vera libertà di scegliere quali alimenti portare in tavola. Nel contempo, anche attraverso giornate impegnative come quella vissuta a Soncino, invitiamo i cittadini a premiare, con i loro acquisti a km zero, le produzioni e le aziende del territorio”. Tra i momenti vissuti nella domenica a Soncino c’è stato il laboratorio “la spesa amica”, che ha consegnato alle famiglie il “decalogo salva-Terra”,  elaborato dalla Coldiretti, per i consumi sostenibili dal punto di vista climatico e ambientale. Scegliere prodotti locali e di stagione, ridurre al minimo gli imballaggi, fare acquisti di gruppo, recarsi alla spesa riciclando le buste, ottimizzare il consumo di energia nella conservazione e nella preparazione dei cibi, evitare di apparecchiare con piatti e bicchieri di plastica sono, insieme alla raccolta differenziata, alcuni dei comportamenti suggeriti dalla Coldiretti. Con semplici accorgimenti nella spesa di tutti i giorni e nel consumo degli alimenti ogni famiglia italiana può tagliare i consumi di petrolio e ridurre le emissioni di gas ad effetto serra di oltre mille chilogrammi (CO2 equivalenti) all’anno per contribuire personalmente con uno stile di vita responsabile e attento all’ambiente.

Ecco il decalogo firmato da Coldiretti-Campagna Amica:

IL DECALOGO DELLA COLDIRETTI PER LA SPESA SALVA-TERRA

  1. Preferire l’acquisto di prodotti locali che non devono subire lunghi trasporti con mezzi inquinanti;
  2. scegliere frutta e verdura di stagione che non consumano energia per la conservazione;
  3. ridurre le intermediazioni fino a fare acquisti direttamente dal produttore, come nei mercati di Campagna Amica della Coldiretti, per evitare passaggi di mano del prodotto che spesso significano inutili trasporti;
  4. privilegiare i prodotti sfusi che non consumano imballaggi come i distributori automatici di latte;
  5. acquistare confezioni formato famiglia rispetto a quelle monodose per ridurre il consumo di imballaggi per quantità di cibo consumato;
  6. fare acquisti di gruppo (anche in condominio) per ridurre i consumi di energia nei trasporti per fare la spesa;
  7. riutilizzare le borse per la spesa e servirsi di quelle fatte con materiali biodegradabili di origine agricola nazionale o di tela invece di quelle in plastica;
  8. ottimizzare l’energia consumata nella preparazione e conservazione dei cibi con pentole e frigoriferi a basso impatto;
  9. ridurre gli sprechi ottimizzando gli acquisti e riscoprendo la cucina degli avanzi per evitare che finiscano tra i rifiuti;
  10. fare la raccolta differenziata per consentire il recupero di energia dai rifiuti prodotti.
696 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online