Lunedì, 06 dicembre 2021 - ore 16.42

COMUNE DI GERRE DE’ CAPRIOLI RIPARTIAMO DA SCUOLA E SPORT | Michel Marchi

L’emergenza sanitaria prima, il lockdown e le chiusure forzate di scuole, attività sportive, luoghi di svago, hanno sicuramente messo a dura prova tutti noi. Le fasce che tuttavia hanno maggiormente subito questi disagi sono quelle di bambini e pre-adolescenti.

| Scritto da Redazione
COMUNE DI GERRE DE’ CAPRIOLI  RIPARTIAMO DA SCUOLA E SPORT | Michel Marchi

COMUNE DI GERRE DE’ CAPRIOLI  RIPARTIAMO DA SCUOLA E SPORT | Michel Marchi

L’emergenza sanitaria prima, il lockdown e le chiusure forzate di scuole, attività sportive, luoghi di svago, hanno sicuramente messo a dura prova tutti noi. Le fasce che tuttavia hanno maggiormente subito questi disagi sono quelle di bambini e pre-adolescenti.

Il ritorno a scuola tra pochi giorni sarà inevitabilmente impattante ma l’istruzione, per tutti e senza differenze, deve essere alla base delle scelte politiche ed amministrative di questo Paese.

Per questo il Comune di Gerre de’ Caprioli, dopo avere attuato alcune misure volte alle famiglie per la riduzione dei costi legati alla tassa rifiuti, con i fondi residui, ha attivato due misure rivolte ai più giovani:

-Misura per il rimborso dei libri di testo per gli alunni frequentanti le scuole secondarie di primo e secondo livello, fino ad un massimo di € 350,00;

-Misura per il rimborso delle quote annuali di iscrizione per attività sportive (singole o di gruppo) per bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 ed i 16 anni, fino ad un massimo di € 200,00.

Per quanto riguarda la misura legata allo sport riteniamo particolarmente importante che i nostri giovani svolgano attività sportiva, sia per ragioni di natura sociale con il recupero dei rapporti con i propri coetanei, ma anche per ragioni fisiche e sanitarie, dopo diversi mesi in casa che ci hanno tutti un po’ impigriti.

Entrambe le misure prevedono un tetto massimo di rimborso e 4 fasce di co-finanziamento in base alle dichiarazioni ISEE dei nuclei famigliari. Non sarà possibile chiedere i rimborsi con ISEE superiori a 20.000 €. Questo in un’ottica realizzativa di un percorso di piena e totale equità sociale, costituzionalmente riconosciuta. E’ infatti evidente come ogni azione di sostegno che non si basi su indicatori di ricchezza non possa sviluppare equità sociale ma solo erogare fondi a pioggia lasciando immutate le distanze sociali, oggi con il COVID potenzialmente peggiorate.

Nei prossimi giorni verrà emanato dal Comune l’avviso pubblico di partecipazione con scadenza 15/10/2020 ma nel frattempo raccomandiamo alle famiglie di recuperare la dichiarazione ISEE e tenere le fatture dei libri di testo e dell’iscrizione alle attività sportive 2020/2021.

Michel Marchi

535 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online