Lunedì, 27 gennaio 2020 - ore 09.40

Cooperazione Sociale Nella telefonata Carletti spiega il perché di un regolamento

Cremona. Le Cooperative dovranno rispondere ai requisiti di trasparenza contabile, disinteresse politico, trattamento equo dei lavoratori

| Scritto da Redazione
Cooperazione Sociale Nella telefonata Carletti spiega il perché di un regolamento

Paolo Carletti, segretario psi e consigliere Comunale PD a Cremona, ha presentato un mozione , da discutere in uno dei prossimi consigli comunali, che prevede la definizione di un regolamento che difenda la vera Cooperazione Sociale. Infatti, dopo gli scandali romani, si pone l’esigenza che le pubbliche amministrazioni siano in grado di poter individuare le Cooperative sociali  che rispondano   ai requisiti di trasparenza contabile, disinteresse politico e che attuino il trattamento equo dei lavoratori secondo la contrattualistica vigente.

Tale regolamento dovrebbe valere anche per le aziende partecipate o controllate dal Comune di Cremona’.

La mozione invita il Sindaco e la Giunta ‘ a presentare alla commissione consigliare che riterranno competente, una bozza di regolamento che affianchi il codice degli appalti al fine di garantire che i soggetti affidatari di servizi o prestazioni di competenza comunale, rispondano ai requisiti di trasparenza contabile, disinteresse politico, trattamento equo dei lavoratori e, se trattasi di cooperative, che rispondano effettivamente anche ai  requisiti della normativa sulla cooperazione e comunque, ad ogni altro requisito che questa  Amministrazione riterrà necessario per giudicare tali soggetti meritevoli dell’assegnazione di prestazioni o servizi che la Costituzione affidò alla Municipalità. I medesimi requisiti andranno estesi ai soggetti affidatari di servizi o prestazioni di competenza delle aziende partecipate o controllate dal Comune di Cremona’.

In allegato la telefonata

Allegati audio:

Audio 1:

1552 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

La telefonata con Laura Valenti (Flc-Cgil Cremona)  A che punto siamo  con il confronto con il Governo sulla Scuola?

La telefonata con Laura Valenti (Flc-Cgil Cremona) A che punto siamo con il confronto con il Governo sulla Scuola?

In questa breve telefonata Laura Valenti, segretaria generale FLC-Cgil Cremona) fa il punto della situazione del confronto con il governo a seguito della revoca dello sciopero del 17 maggio indicando i problemi aperti: No alla regionalizzazione del sistema istruzione, questione dei precari e ulteriori risorse economiche da garantire al personale di ogni ordine e grado