Giovedì, 01 ottobre 2020 - ore 02.49

Cooperazione Sociale Nella telefonata Carletti spiega il perché di un regolamento

Cremona. Le Cooperative dovranno rispondere ai requisiti di trasparenza contabile, disinteresse politico, trattamento equo dei lavoratori

| Scritto da Redazione
Cooperazione Sociale Nella telefonata Carletti spiega il perché di un regolamento

Paolo Carletti, segretario psi e consigliere Comunale PD a Cremona, ha presentato un mozione , da discutere in uno dei prossimi consigli comunali, che prevede la definizione di un regolamento che difenda la vera Cooperazione Sociale. Infatti, dopo gli scandali romani, si pone l’esigenza che le pubbliche amministrazioni siano in grado di poter individuare le Cooperative sociali  che rispondano   ai requisiti di trasparenza contabile, disinteresse politico e che attuino il trattamento equo dei lavoratori secondo la contrattualistica vigente.

Tale regolamento dovrebbe valere anche per le aziende partecipate o controllate dal Comune di Cremona’.

La mozione invita il Sindaco e la Giunta ‘ a presentare alla commissione consigliare che riterranno competente, una bozza di regolamento che affianchi il codice degli appalti al fine di garantire che i soggetti affidatari di servizi o prestazioni di competenza comunale, rispondano ai requisiti di trasparenza contabile, disinteresse politico, trattamento equo dei lavoratori e, se trattasi di cooperative, che rispondano effettivamente anche ai  requisiti della normativa sulla cooperazione e comunque, ad ogni altro requisito che questa  Amministrazione riterrà necessario per giudicare tali soggetti meritevoli dell’assegnazione di prestazioni o servizi che la Costituzione affidò alla Municipalità. I medesimi requisiti andranno estesi ai soggetti affidatari di servizi o prestazioni di competenza delle aziende partecipate o controllate dal Comune di Cremona’.

In allegato la telefonata

Allegati audio:

Audio 1:

1611 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

#Dopocoronavirus  Fase 2 e 1° maggio Interviste a Soncini (Uil Cr-Mn), Pedretti (Cgil Cr) e Perboni ( Cisl Asse del Po)

#Dopocoronavirus Fase 2 e 1° maggio Interviste a Soncini (Uil Cr-Mn), Pedretti (Cgil Cr) e Perboni ( Cisl Asse del Po)

Le telefonate con i tre Segretari Generali di Cgil-Cisl-Uil della provincia di Cremona intendono puntualizzare la posizione del sindacato in merito alla cosi detta Fase2, ripresa economica e sociale ‘dopo’ emergenza coronavirus e che significato assume la ‘Festa del 1° maggio 2020’ in questo triste frangente della storia mondiale che vede tutti gli stati ed i popoli combattere per sconfiggere il nemico invisibile denominato Codid-19.
Cremona La telefonata con Rosita Viola: Balotta, Malara e Pagliarini simbolo della lotta al coronavirus meritano  la Rosa Camuna 2020

Cremona La telefonata con Rosita Viola: Balotta, Malara e Pagliarini simbolo della lotta al coronavirus meritano la Rosa Camuna 2020

In questa telefonata Rosita Viola , assessore al welfare ed alle pari opportunità, spiega le motivazioni che hanno portato la giunta comunale di Cremona a candidare queste tre professioniste cremonesi alla Rosa Camuna 2020 quale simbolo dell’impegno per fronteggiare l’emergenza sanitaria da COVID-19 e approfondire, attraverso la ricerca, la conoscenza del coronavirus le possibili risorse per la cura.