Sabato, 25 maggio 2024 - ore 20.37

(CR) Donne DEM cremonesi: lettera aperta sulle prossime elezioni amministrative

La Conferenza Dem pone in rilievo l'indispensabile raccordo con le forze di volontariato e con le reti dei centri antiviolenza,

| Scritto da Redazione
(CR) Donne DEM cremonesi:  lettera aperta sulle prossime elezioni amministrative

(CR) Donne democratiche cremonesi: una lettera aperta in vista delle prossime elezioni amministrative

I Comuni sono il primo punto di riferimento ed il presidio istituzionale più prossimo per tutte le cittadine ed i cittadini e proprio per questo siamo convinte che le Amministrazioni comunali possano contribuire in maniera rilevante alla promozione dell'empowerment femminile e al contrasto della violenza e delle discriminazioni di genere.

Le Giunte ed i Consigli comunali hanno la possibilità di proporre iniziative dal grande valore culturale e sociale per rimuovere gli ostacoli e le barriere, che ancora oggi impediscono a tantissime donne di essere libere di pensare e costruire il futuro che desiderano.

In particolare, nei programmi elettorali a confronto nelle elezioni amministrative si ravvisa la necessità di evidenziare una maggiore centralità del ruolo femminile, da realizzare con proposte efficaci di finanziamento per realizzare un cambiamento culturale che valorizzi appieno l’elemento femminile nel pubblico e nel privato in tutti gli ambiti della vita della comunità.

Per tale obiettivo la Conferenza Dem pone in rilievo l'indispensabile raccordo con le forze di volontariato e con le reti dei centri antiviolenza, per attuare una formazione costruttiva degli operatori e delle operatrici, per migliorare l'educazione all'affettività delle nuove generazioni,

con una sinergica azione di prevenzione dei disagi e supporto da parte di sindaci e sindache e di tutti gli altri soggetti interessati.

Non dovrebbe neppure mancare sul tavolo delle proposte elettorali l'attenzione al linguaggio di genere, non tanto per ripulire la lingua dai residui patriarcali ancora presenti, ma come finalità educativa rispetto alla popolazione presente e futura, perché la lingua condiziona la percezione della realtà ed il modo in cui le persone colgono e interpretano il mondo.

La Conferenza delle donne democratiche auspica l’elaborazione e l’assimilazione di un modo di pensare e agire comune in cui le donne possano essere presenti a tutti gli effetti, come cittadine, lavoratrici, imprenditrici, scienziate, professioniste e quant’altro, considerate e riconosciute, per il loro valore nell'attualità della storia personale e pubblica, come risposta sociale e culturale indispensabile alla convivenza paritaria tra i soggetti della comunità stessa.

Insieme a ciò, si ritiene indispensabile non dimenticare mai, a maggior ragione in periodo elettorale, una politica per le famiglie e per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro delle donne, per realizzare un bilancio di genere in tutti i settori pubblici e privati per promuovere una vera condivisione ed un’effettiva parità nel carico di responsabilità e di impegno, sul piano culturale, politico, lavorativo quanto famigliare per entrambe le componenti umane della società.

Rivolgiamo questa lettera in particolare a voi, candidate e candidati, che vi state mettendo in

gioco nelle elezioni amministrative del prossimo giugno 2024, indipendentemente dalle vostre appartenenze politiche, per chiedervi di dimostrare, attraverso le vostre liste ed i vostri programmi elettorali, di essere al fianco delle donne, per una società equa e prospera.

Nella nostra provincia sono molte le donne che operano in vari settori e che attivamente contribuiscono al miglioramento dei nostri paesi. Queste donne devono essere presenti, proprio per il loro impegno per la comunità, anche nelle liste elettorali, perché diventare sindaco, assessore o consigliere possa essere un’opportunità legata al merito della persona e non al suo sesso.

Coordinamento Donne Democratiche Cremona

209 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online