Lunedì, 24 giugno 2024 - ore 05.25

(CR) Vandalismo alla sede del candidato Alessandro Portesani. La solidarietà.

Hanno fatto giungere messaggi di solidarietà : Fare Nuova Cremona Attiva, PSI Cremona

| Scritto da Redazione
(CR) Vandalismo alla sede del candidato Alessandro Portesani. La solidarietà.

(CR) Vandalismo alla sede del candidato Alessandro Portesani. La solidarietà.

Hanno fatto giungere messaggi di solidarietà : Fare Nuova Cremona Attiva, PSI Cremona

 Fare Nuova Cremona Attiva

Non ci sono giustificazioni per quanto accaduto ieri sera presso la sede del comitato elettorale del candidato sindaco Portesani.

Riteniamo questi gesti antidemocratici e violenti. Questo deprecabile gesto è per noi l’occasione per ribadire l’importanza di una politica autentica, pulita e corretta, che riesca a vedere anche l’avversario politico come persona non da distruggere ma rispettare in un confronto aperto, intenso ma rispettoso.

Per questo ci sentiamo di condannare fermamente l’accaduto, esprimendo massima solidarietà al candidato sindaco Portesani ed auspicando che si possa fare piena chiarezza sull’accaduto in tempi rapidi.”

 IL segretario PSI Cremona  Diego Rufo

Esprimiamo la nostra piena solidarietà al candidato del Centrodestra, Alessandro Portesani. Tali manifestazioni di violenza, colpiscono tutto l’arco politico e vanno esplicitamente condannate a prescindere da chi ne sia la vittima. La politica deve essere compatta di fronte a questi atti scellerati che tentano di intimorire le persone impegnate politicamente per la città anche nella loro diversità di idee e di pensiero.  Come disse il Presidente Sandro Pertini in un discorso rivolto ai giovani “io combatto la tua idea che è contraria alla mia. Ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perché tu la tua idea la possa esprimere sempre liberamente”.

 PD Cremona Roberto Galletti

Il partito democratico di Cremona esprime la propria solidarietà al candidato sindaco Alessandro Portesani a tutti i suoi sostenitori per quanto accaduto la scorsa notte.  Tante cose ci dividono ma ci unisce il metodo con il quale facciamo politica, che è quello secondo i principi della nostra costituzione repubblicana antifascista. Oramai non si possono considerare casi isolati gli attacchi ai presidi democratici delle nostre comunità e questo ci deve rafforzare nella convinzione che solo la tolleranza e la solidarietà sono le parole d’ordine per far politica

224 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online