Martedì, 28 giugno 2022 - ore 13.33

Crema Il sindaco della notte: una figura oggi necessaria | Sinistra Unita

Una fascia oraria in cui i più giovani ma non solo, hanno necessità di esprimersi e divertirsi e una parte di città invece necessita di quiete per riposare.

| Scritto da Redazione
Crema Il sindaco della notte: una figura oggi necessaria | Sinistra Unita

Crema Il sindaco della notte: una figura oggi necessaria | Sinistra Unita

La notte è un momento che va preso in considerazione e non evitato. Una fascia oraria in cui i più giovani ma non solo, hanno necessità di esprimersi e divertirsi e una parte di città invece necessita di quiete per riposare.

In italia la vita notturna (dalle ore 17 alle ore 6) è considerata relativamente poco dalle istituzioni, un momento che viene collegato solo al consumo di alcolici, alla presenza di problemi di vario genere e sentimento di insicurezza.

Si parla tanto di sviluppo economico, ecco nel lontano 2015 la night life produceva 70 mld e con il covid questo business ha subito un impatto devastante considerando anche i posti di lavoro che è in grado di generare. Serve rilanciare questo settore partendo da una gestione del territorio e un piano di coordinamento tra le varie realtà.

Secondo noi un modo per dare avvio a questa ripartenza e allo stesso tempo migliorare la sicurezza è dare spazio a una figura istituzionale che apra un dialogo con tutte le parti interessate e sia il riferimento dell’amministrazione sui temi della vita dopo il tramonto: il Sindaco della notte.

Questa figura andrà a lavorare in cooperazione con il Sindaco, diventando di fatto una figura parallela a questo per quanto riguarda la vita notturna. In molte città europee (Amsterdam, Berlino…) e recentemente anche in alcune città italiane (Trento, Bologna…) la figura del Sindaco della notte ha preso piede ed è diventata una carica sempre più fondamentale. Serve infatti una figura che si occupi delle ore notturne in modo continuativo e puntuale e che sia attenta ai problemi e alle esigenze di una parte della vita della città che esiste e va presa in considerazione.

 Le politiche securitarie repressive e ancora peggio quelle di indifferenza, si sono dimostrate inefficaci e anzi peggiorative sotto tutti i punti di vista.

 In una città, ovvero una comunità di persone con esigenze differenti , è essenziale costruire ed avviare un processo partecipativo e di dialogo tra le varie parti interessate di cui appunto la figura del sindaco della notte sarebbe il fulcro e il coordinatore: andando a interfacciarsi con gestori di discoteche, forze dell’ordine e operatori della notte.  Incentivando anche la formazione di quest’ultimi in merito alla gestione specifica delle problematiche che possono nascere nelle varie zone della movida.

 In ultimo, un punto cruciale per andare ad abbattere quella cultura del proibizionismo ed oscurantismo presente in italia: educazione sessuale, prevenzione dalle MST e rispetto all’abuso di sostanze stupefacenti.

 Un altro incarico del sindaco della notte sarebbe organizzare eventi e iniziative rivolte ai giovani legate a queste tematiche.

 La cultura e il dialogo insieme ad una presa d’atto della realtà che ci circonda,  sono le armi migliori con cui formare i giovani e aumentare quella così tanto osannata sicurezza, al contrario di stati di polizia e repressione.

 Olmo Facchinetti

 Candidato consigliera Sinistra Unita per Crema

 

 

 

205 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online