Lunedì, 29 novembre 2021 - ore 22.30

Cremona La prima Festa del Torrone si tenne 1° dicembre 1985 Agostino Melega

La prima "Festa del Torrone" ebbe luogo a Cremona, in piazza del Comune, il 1° dicembre 1985, per iniziativa del gruppo "Fortitudo Mea"

| Scritto da Redazione
Cremona La prima Festa del Torrone si tenne  1° dicembre 1985  Agostino Melega Cremona La prima Festa del Torrone si tenne  1° dicembre 1985  Agostino Melega


Cremona La prima Festa del Torrone si tenne  1° dicembre 1985  Agostino Melega

Forse molti si sono dimenticati della prima "Festa del Torrone" che ebbe luogo a Cremona, in piazza del Comune, il 1° dicembre 1985, per iniziativa del gruppo "Fortitudo Mea".

Ebbene pochi sanno del ruolo fondamentale che esercitò in quella circostanza Fulberto Ferragni, il nonno dell'attuale famosa "influenzatrice di mercato".

Ebbene Fulberto, che avevo conosciuto mentre frequentavo con la mia famiglia lo spiaggione del Po nei pressi della trattoria Livrini,  era direttore a quel tempo dell'industria Sperlari.

Ebbene in quell'estate del 1985, egli aveva fatto asfaltare il piazzale dello stesso "dolcificio" all'impresa stradale Galimberti, il cui titolare detto "Ciuffo", era pure socio dell'industria Vergani.

Per la qual cosa, allo stesso Fulberto non fu difficile accennare al medesimo imprenditore l'idea della manifestazione promozionale del torrone cremonese. Dopo questa intesa, fu per me come muovermi su di un tappeto di fiori, l'andare a proporre il progetto al terzo "industriale del torrone", ossai al signor Dondi, all'inizio della via Postumia.

Ora, evito dal ricordare, perché tutti lo sanno, che il successo fu enorme in quella prima manifestazione folklorica e di promozione pubblicitaria di uno dei simboli della Cremona dei "tre T".

Così come notevole fu il relativo incasso, con il quale si trovarono pure i fondi per acquistare a Verona le due chiarine (le due lunghe trombe), che tengono in mano a tutt'oggi gli angeli posti sulla facciata del Duomo di Cremona, donati dalla Fortitudo Mea a mons. Tantardini, quale ringraziamento per la consulenza storica offerta e per il suo vivo supporto amicale nei tempi di preparazione della manifestazione. Non posso proprio dimenticare che egli mi mise in contatto con la Sorbona di Parigi, per avere ragguagli precisi sulla vita di Francesco Sforza condottiero, marito di Bianca Maria Visconti, nel cui banchetto di matrimonio, il 25 ottobre 1441, la tradizione vuole sia stato presentato ai convitati, provenienti da tutta Europa, il dolce poi divenuto famoso nel mondo, che prese il nome di "torrone".

Agostino Melega Cremona

30 settembre 2021

623 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online