Mercoledì, 18 settembre 2019 - ore 14.12

Dal 7 all'11 agosto finale col botto per Summertime in Jazz 2018!Il 10/8 nel cortile della cantina di Ancarano

5 giorni per 5 concerti. Un felice connubio tra vino e musica con gli appuntamenti di questa fortunata rassegna nella rassegna.

| Scritto da Redazione
Dal 7 all'11 agosto finale col botto per Summertime in Jazz 2018!Il 10/8 nel cortile della cantina di Ancarano

In collaborazione con le Cantine “La Stoppa”

LA STOPPA OTTIMO PALCOSCENICO PER JAZZ SUMMERWINE

Il terzo e ultimo appuntamento della rassegna venerdì 10 agosto nel cortile della cantina di Ancarano

Piacenza, 3 agosto 2018 - Si celebra il felice connubio tra vino e musica con gli appuntamenti di questa fortunata rassegna nella rassegna. Il filo conduttore che connette tra loro le diverse serate è l’unione tra la degustazione del vino, prodotto dalle aziende ospiti, nel corso di concerti appositamente pensati per regalare dei momenti di distensione e di autentico relax.

Il cortile dell’azienda vitivinicola La Stoppa, che è già di per sé garanzia di eccellenza in fatto di vino, sarà il palcoscenico ideale per la terza e conclusiva di queste serate in località Ancarano di Travo venerdì 10 agosto alle 21.30. A creare la giusta atmosfera ci penserà il quartetto guidato da Alfredo Ferrario.

Alfredo Ferrario è indubbiamente uno dei migliori clarinettisti oggi in Italia e non solo. Icona di uno strumento ingiustamente poco diffuso tra i musicisti delle nuove generazioni, uno strumento duttile, con una grande estensione, dal suono squillante ma anche dolce nel registro grave.

Alfredo Ferrario nasce a Como nel 1964 e intraprende giovanissimo gli studi classici al Conservatorio di Milano, rimanendo tuttavia affascinato dal mondo musicale dello Swing e di tutto il Jazz classico. Nel corso degli anni, grazie al suo grande talento, viene apprezzato e richiesto nel circuito del jazz milanese e a partire dalla metà degli anni ‘80, sotto la guida di Paolo Tomelleri, perfeziona le sue doti tecniche e professionali. Inizia a frequentare così le "piazze" più prestigiose del jazz tradizionale sparse in tutto il mondo, tra le quali vale la pena citare il festival americano di Sacramento, il Caveau de la Huchette e lo Slow Club di Parigi, il festival di Barcellona e, in diverse e ripetute occasioni, la Finlandia, Norvegia, Danimarca, Svezia, Olanda e Belgio, oltre naturalmente ai numerosi festival italiani. In queste occasioni ha modo di collaborare con artisti storici, come Sammy Price, Ralph Sutton e Harry Hallen.

Dotato di grande sensibilità, tecnica strumentale ed eccellente gusto, nel 2005 vince il Premio come miglior solista del Festival Internazionale di Breda (Olanda) ed è inoltre l’invitato d'onore al Festival di Kobe (Giappone). Ha partecipato a trasmissioni Rai con Renzo Arbore e con Lino Patruno.

Nel concerto per SummerWine 2018 si esibirà con il suo fidato quartetto composto da musicisti eccezionali, con i quali riesce ad avere un grande interplay: il chitarrista Michele Caiati, il giovane Alex Orciari al contrabbasso e la "colonna ritmica" Massimo Caracca alla batteria.

I concerti e le degustazioni di “Jazz SummerWine” sono completamente gratuiti grazie alle cantine ospitanti e al supporto della Fondazione di Piacenza e Vigevano che sostiene l’intera rassegna. Queste iniziative si fregiano inoltre del patrocinio della Provincia di Piacenza e della Regione Emilia-Romagna.

La rassegna collaterale “Jazz SummerWine” per quest’anno si chiude ma, in virtù del successo che da sempre riscuote, tornerà sicuramente anche l’anno prossimo ad allietare le serate estive nelle migliori cantine dei colli piacentini.

Tutte le info in tempo reale su www.summertimejazz.it oppure sui social, la pagina www.facebook/summertimeinjazz, il profilo Twitter www.twitter/pcjazzclub attraverso l’hashtag #SummertimeInJazz e, da quest’anno, anche su Instagram come Piacenza Jazz Club.

276 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online