Sabato, 15 dicembre 2018 - ore 17.52

Dog Day e Dog Woman by Oscar Bartoli , Letter from Washington DC

Si chiama Omarosa Manigault Newman, 44 anni, pluri laureata, molteplici esperienze televisive compresa la trasmissione di Donald Trump "The Apprentice".

| Scritto da Redazione
Dog Day e Dog Woman by Oscar Bartoli , Letter from Washington DC

Dog Day e Dog Woman by Oscar Bartoli , Letter from Washington DC

Si chiama Omarosa Manigault Newman, 44 anni, pluri laureata, molteplici esperienze televisive compresa la trasmissione di Donald Trump "The Apprentice".

Da qualche giorno rimbalza su radio e televisioni per presentare il suo libro "Unhinged " contro la Casa Bianca per la quale ha lavorato circa un anno prima di essere licenziata o, come lei sostiene, prima di aver dato le dimissioni.

Donald Trump appena è emersa questa figura battagliera di donna ha immediatamente impugnato il suo Twitter definendola oltretutto "dog" ovvero: un cane.

Sono insorte le organizzazioni African American e quelle di difesa della donna.

Ed è tutto un arzigogolare mediatico sul linguaggio da taverna tenuto dall'uomo più potente del mondo e sull'uso da parte di Donald del termine "nigger", considerato qui in America una delle offese più gravi nei confronti della componente nera della popolazione americana.

Al punto che Sarah Sanders, portavoce della Casa Bianca, rispondendo a una domanda di una giornalista accreditata non ha potuto negare che Donald Trump abbia usato varie volte questa espressione, a conferma della sua ottica razzista.

La signora Omarosa deve essere dotata di una personalità ingombrante e, a detta dei suoi ex colleghi nella Casa Bianca, è giudicata un tipo con un ego straripante.

Le sue precedenti esperienze di lavoro con il vicepresidente democratico Al Gore sono state definite pessime.

Poi è riuscita a farsi assumere da Donald Trump, inviando messaggi e lettere firmate come "Hon. Omarosa Manigault".

Annusando l'odore del denaro, prima di essere espulsa dalla Casa Bianca ha pensato bene di registrare i suoi incontri con il vertice amministrativo a cominciare dal chief of staff, il generale Kelly.

Un comportamento non consentito ai membri della amministrazione che sono tenuti ad un rigido riserbo sulla loro attività.

Ma la signora Omarosa, allevata alla scuola di Donald Trump, ha pensato bene di mettere a frutto questa sua esperienza negativa, sputtanando il suo presidente a 360°.

E lui ha risposto a palle incatenate dando incarico ai suoi avvocati di perseguire l'ex collaboratrice nera, definita gentilmente "dog", che combacia perfettamente con il dog day, ovvero Ferragosto.

Oscar Bartoli , Letter from Washington DC

 

302 visite

Articoli correlati