Sabato, 18 maggio 2024 - ore 02.51

Edagricole AVVERSITÀ AMBIENTALI E PARASSITARIE DELLA VITE E CAMBIAMENTO CLIMATICO

Nel testo vengono analizzati gli effetti esercitati dai fattori ambientali (clima e suolo agrario) su produttività e qualità delle uve

| Scritto da Redazione
Edagricole AVVERSITÀ AMBIENTALI E PARASSITARIE DELLA VITE E CAMBIAMENTO CLIMATICO

AVVERSITÀ AMBIENTALI E PARASSITARIE DELLA VITE E CAMBIAMENTO CLIMATICO

di Alberto Palliotti - Massimo Benuzzi -  Oriana Silvestroni

I fattori relativi al clima e al suolo stanno acquisendo un ruolo sempre più importante e cruciale nell’ambito delle performance produttive della vite e della sua resistenza nei confronti degli stress sia biotici che abiotici. Il cambiamento climatico, ormai conclamato, li sta rendendo ancora più critici di un tempo tanto da aumentare la fragilità dei vigneti odierni.

 Nel testo vengono analizzati gli effetti esercitati dai fattori ambientali (clima e suolo agrario) su produttività e qualità delle uve e viene descritta la difesa contro le principali avversità di origine sia animale che crittogamica, con particolare enfasi sulla gestione biologica del vigneto.

 In parallelo si evidenziano possibili soluzioni, talvolta semplici e prontamente attuabili altre più complesse ed articolate, da utilizzare al fine di salvaguardare l’efficienza del vigneto e produrre con costanza uve sane e con una composizione ottimale.

 Indice

Clima: come è cambiato in questi ultimi decenni - Cambiamento climatico e anomalie viticole - Gelo ed eccessi idrici - Stress estivi - Rischio eolico ed inquinanti - La gestione dei rischi atmosferici in agricoltura - Carenze ed eccessi nutrizionali - Avversità di natura edafica - La difesa fitoiatrica nella vite da vino in agricoltura biologica.

 Dettagli

I Edizione

 € 34,50 - Edagricole di New Business Media srl

 ISBN: 978-88-506-5652-3

 Pagine 286 - formato 17 x 24 cm

 Tel. 051.65751 - e-mail: libri.edagricole@newbusinessmedia.it   - www.edagricole.it

 Autori

Alberto Palliotti è docente di Viticoltura presso l’Università degli Studi di Perugia. È membro ordinario dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino e della Società Orticola Italiana.

 Massimo Benuzzi si è laureato in Scienze Agrarie presso l’Università di Bologna. È attualmente direttore tecnico di un’azienda leader nel settore del controllo biologico in agricoltura.

 Oriana Silvestroni è professore ordinario di Viticoltura presso l’Università Politecnica delle Marche. È membro ordinario dell’Accademia Italiana della Vite e del Vino e dell’Accademia Nazionale di Agricoltura.

 

361 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online