Lunedì, 21 settembre 2020 - ore 04.32

Emergenza Coronavirus Nel 75° Liberazione va attuata la Costituzione | Gian Carlo Corada (Anpi Cremona)

Quest’anno la celebrazione del 75° anniversario della Costituzione si effettuerà con le piazze vuote e con un grande flash mob , il pomeriggio del 25 aprile alle ore 15 , al canto di Bella Ciao in tutta Italia. E’ questo l’invito di tutte le Associazioni Partigiane al popolo italiano.

| Scritto da Redazione
Emergenza Coronavirus  Nel 75° Liberazione  va attuata la Costituzione  | Gian Carlo Corada (Anpi Cremona) Emergenza Coronavirus  Nel 75° Liberazione  va attuata la Costituzione  | Gian Carlo Corada (Anpi Cremona) Emergenza Coronavirus  Nel 75° Liberazione  va attuata la Costituzione  | Gian Carlo Corada (Anpi Cremona) Emergenza Coronavirus  Nel 75° Liberazione  va attuata la Costituzione  | Gian Carlo Corada (Anpi Cremona)


Emergenza Coronavirus  Nel 75° Liberazione  va attuata la Costituzione a partire dal diritto alla salute | Gian Carlo Corada (Anpi Cremona)

Quest’anno la celebrazione del 75° anniversario della Costituzione si effettuerà con le piazze vuote e con un grande flash mob , il pomeriggio del 25 aprile alle ore 15 , al canto di Bella Ciao in tutta Italia. E’ questo l’invito di tutte le Associazioni Partigiane al popolo italiano.

Gian Carlo Corada , in questa intervista telefonica, riassume i motivi ed il significato della celebrazione del 75° anniversario della Liberazione , che pur in assenza del popolo nelle piazze, ha un grande significato etico e politico.

Non manca , da parte del Presidente dell’Anpi Provinciale, qualche frecciata polemica nei confronti del sottosegretario Riccardo Fraccaro  del Ministero dell’Interno  che in una circolare , nella mattinata del 22 aprile, di fatto impediva la partecipazione delle Associazioni Partigiane alla iniziative ufficiali organizzate dalle varie prefetture con la posa delle corone.

L’Anpi Nazionale prende posizione ed il governo nel giro di qualche ora smentisce, precisando, il sottosegretario e da il via libera alla presenza delle associazioni partigiane.

Continua Corada “ se Fraccaro , non conoscendo la storia , ha firmato una circolare -che forse gli è stata sottoposta da qualche burocrate nostalgico- sono inaccettabili le dichiarazioni della Meloni, che arrivando dal partito del fucilatore di partigiani Almirante, sa bene il significato della giornata del 25 aprile che celebra la lotta partigiana contro il nazifascismo e che ha permesso di arrivare nel 1948 alla nostra attuale Costituzione Repubblicana’.

Infine sottolinea il Presidente Provinciale dell’ANPI “ in questi giorni tristi e drammatici dell’emergenza coronavirus va ribadito che l’impegno di tutto il paese deve essere quello di attuare la Costituzione in particolare in questi articoli che  mettono al centro il diritto alla salute dei cittadini ed il ruolo della sanità pubblica e che non si può continuare , come è stato fatto negli ultimi decenni, ad impoverire  il sistema sanitario pubblico a scapito di quello privato”

“L’appuntamento per tutti- conclude Corada è quindi alle ore 15 del 25 aprile  per cantare, suonare  Bella Ciao l’inno dei partigiani e di tutta la resistenza  italiana.

 

1945 – 2020 75° della Liberazione L'ANPI ricorda i Partigiani combattenti della provincia di Cremona riconosciuti dalle “Commissioni regionali per il riconoscimento delle qualifiche partigiane” A cura di Giuseppe Azzoni  Clicca qui 

  

Red/welcr/gcst

Cremona 22 aprile 2020

Clicca l'audio allegato ed ascolta l'intervista di Gian Carlo Corada Presidente dell'Anpi di Cremona.

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegati audio:

Audio 1:

1609 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online