Domenica, 26 giugno 2022 - ore 15.53

EMERGENZA UCRAINA, SERVIZI ANTITRAUMA E INTEGRAZIONE PROFUGHI

L’ESPERIENZA DELLA COOPERATIVA SOCIALE IL MELOGRANO MILANO A DISPOSIZIONE DEL TERRITORIO

| Scritto da Redazione
EMERGENZA UCRAINA,  SERVIZI ANTITRAUMA E INTEGRAZIONE PROFUGHI

La cooperativa sociale Il Melograno mette a disposizione del territorio una rete di 200 famiglie nell’area milanese pronta ad accogliere. Tra gli altri servizi: tutoring educativo e di mediazione linguistica per minori e adulti, allestimento rapido di poliambulatori sanitari e di assistenza psicologica

Una rete di 200 famiglie nell’area milanese è disponibile ad accogliere profughi ucraini. Lo fa sapere la cooperativa sociale Il Melograno, che ha già messo a disposizione 25 posti nelle sue strutture, oltre a servizi di supporto specialistico per la gestione del trauma indotto dalla fuga forzata dalle zone di guerra, tutoring educativo e di mediazione linguistica per minori e adulti, allestimento rapido di poliambulatori sanitari e di assistenza psicologica, servizi di collegamento-ponte con le istituzioni locali e i presidi socio-assistenziali del territorio. La cooperativa, che dal 1999 è attiva nell’area milanese e in altri territori della Lombardia, mette a disposizione dell’emergenza Ucraina la rete di oltre 200 famiglie disposte a dedicare all’accoglienza dei profughi ucraini una stanza della propria abitazione per accogliere persone all’interno della propria comunità. Un’esperienza nata nelle prime ore della grave crisi afghana dell’agosto 2021, quando la cooperativa aveva lanciato la campagna di accoglienza delle donne in fuga dal paese tornato in mano ai talebani. La cooperativa intende inoltre stimolare la rete di famiglie che impiegano donne ucraine in ruoli delicati di assistenza agli anziani, per verificare la loro disponibilità ad accogliere uno o più famigliari in fuga dalle zone di guerra e in cerca di collocazione. "Questa iniziativa - sottolinea la cooperativa in una nota - oltre a dare una risposta all’emergenza, contribuirebbe alla serenità delle donne impiegate in ruoli molto impegnativi sotto il profilo emotivo e psicologico". Sempre per le donne ucraine già residenti e occupate in lavori di cura, Il Melograno mette a disposizione servizi di assistenza e gestione dei figli minori provenienti dalle zone di guerra in modo da permettere alle mamme di proseguire il proprio lavoro e di garantire ai bambini con scarsa conoscenza della lingua italiana di vivere momenti di socialità con altri bambini in ambienti protetti gestiti dalla cooperativa e affiancati da educatori professionali. Le attività proposte saranno finalizzate a momenti ludici ricreativi e scambio interculturale con bambini della stessa e di altre nazionalità.

302 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria