Giovedì, 25 luglio 2024 - ore 18.48

Evento filosofico a Cremona il prossimo 6 giugno a Palazzo trecchi IO SONO MONDO con Riccardo Manzotti

Insieme alla LILT verrà organizzato un evento filosofico per la cittadinanaza cremonese. Tale, si terrà presso Palazzo Trecchi il 06 Giugno alle h 21 sul tema IO SONO MONDO: Da Platone a Facebook, come spezzare l’incantesimo delle neuroscienze…… con Riccardo Manzotti , IULM University, Fulbright MIT Scholar

| Scritto da Redazione
Evento filosofico a Cremona il prossimo 6 giugno a Palazzo trecchi  IO SONO MONDO con Riccardo Manzotti

Evento filosofico a Cremona il prossimo 6 giugno a Palazzo trecchi  IO SONO MONDO con Riccardo Manzotti

Insieme alla LILT   verrà organizzato un evento filosofico per la cittadinanaza cremonese.  Tale, si terrà presso Palazzo Trecchi il 06 Giugno alle h 21 sul tema IO SONO MONDO:  Da Platone a Facebook, come spezzare l’incantesimo delle neuroscienze…… con Riccardo Manzotti , IULM University, Fulbright MIT Scholar

IO SONO MONDO:  Da Platone a Facebook, come spezzare l’incantesimo delle neuroscienze……

La caverna di Platone è il grande incantesimo su cui l’occidente si è formato: qualcosa che ci incatena, ma che ci protegge dal mondo reale. Da Galileo a Cartesio, ma anche da Frankenstein a Westworld, la separazione tra noi e il mondo ha generato sia la paura sia la potenza alla base della nostra civiltà producendo una infinta progenie di caverne metafisiche, neurali, biologiche, sociali, urbane e digitali. Fino all’ultima prigione: il nostro cervello dentro il quale esisterebbe, secondo le neuroscienze, il mondo interiore della nostra coscienza.

In questo incontro, Riccardo Manzotti tenterà di spezzare questo incantesimo inseguendo una traiettoria che unirà scienza, filosofia e nuove tecnologie per mostrare come l’essere umano, in realtà, non è affatto dentro una caverna. L’uomo è natura. Non siamo dentro la caverna, con buona pace di Platone e delle neuroscienze: siamo fuori. Vivere non è chiudersi dentro una caverna, per quanto confortevole e tecnologicamente sofisticata. Vivere è capire di essere tutt’uno con la natura.

L’autore difenderà questa ipotesi sulla base dei più recenti risultati offerti dalle neuroscienze, delle nuove tecnologie – dai social network alla realtà virtuale – e del dibattito scientifico-filosofico contemporaneo – dal problema mente-corpo all’informazione integrata – e la adatterà alla nostra vita quotidiana sulla base di esempi concreti. In questo modo si presenterà una via per uscire dalla caverna e scoprire la vera natura del mondo che ci circonda e di noi stessi. Non siamo né mente né corpo: siamo mondo.

Il allegato tutto il materiale

 

1263 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online