Giovedì, 12 dicembre 2019 - ore 01.13

Gli appuntamenti del prossimo weekend alla Libreria del Convegno

Sabato 25 maggio "Gli Ultrauomini". Domenica 26 "L'estate di Gaia".

| Scritto da Redazione
Gli appuntamenti del prossimo weekend alla Libreria del Convegno

SABATO 25 MAGGIO ORE 17:30- CTRL GLI ULTRAUOMINI

Una strana creatura, un libro-reportage, un libro corale, di sole storie vere, che unisce:

  • - 1 reportage fotografico durato tre anni di Michela Benaglia;
  • - 11 reportage narrativi, affidati ad altrettanti scrittori e scrittrici: Giulia Callino, Maura Chiulli, Valerio Millefoglie, Alessandro Monaci, Angelo Mozzillo, Sofia Natella, Donato Novellini, Luca Pakarov, Martino Pinna, Matteo Trevisani, Paolo Zardi;
  • - 1 gran centrifugato finale di ultraumanità.

Un libro-reportage di incontri ravvicinati con terrestri d’Italia che vanno ultra: a partire dal gestore di un’agenzia di pompe funebri di Mirandola, in provincia di Modena, che fornisce servizi di ibernazione. Tradotto: congela i cadaveri dei richiedenti e li spedisce in Russia in un centro specializzato di criogenesi (pratica legalizzata in quel paese), dove i corpi riposeranno in silos, a meno 196 gradi, in attesa di una “resurrezione” per intercessione della tecnologia.

E poi reportage da un convento di suore di clausura, dalle viscere della terra, da una sala operatoria, dalla casa di un “alieno di paese”, da una panchina su cui siede un cyborg ventiduenne, da un salottino in cui un maestro della Quarta Via beve il caffè, da un ufficio comunale in cui lavora una donna wrestler, da una conferenza di Persone Altamente Sensibili, dalla cameretta di una tanatoesteta, dalle spiagge dove un pensionato va a caccia di messaggi in bottiglia.

Con la redazione di CTRL magazine, sarà presente lo scrittore Donato Novelli.

DOMENICA 26 MAGGIO ORE 17 - L'ESTATE DI GAIA DI ALESSIO PAIANO

"L'estate di Gaia" è la prima opera in versi di Alessio Paiano. Andrea Donaera, nella postfazione al volume scrive: "[...] riceviamo una novità assoluta, per questi nostri tempi: una poesia che non scivola accomodante ed emozionale, ma che costringe a cogliere il rovesciamento che è in atto nei sistemi comunicativi, attraverso l'indagine attorno alla lingua, componendola di alternative con piglio parodico, teatrale, osceno - anche nella forma editoriale data al volume. [...] quanto di più lontano possibile dalla lingua 'corretta', dilaga nella lingua italiana e nella filosofia del linguaggio, attingendo a riferimenti autorevoli che prima di lui hanno compiuto l'eroismo di slacciarsi dal 'normale' fare poesia."

Da queste premesse nasce l'opera dell'autore secondo cui questo, lungi dall'essere un poema compiuto, è un pantano in cui l'autore non può che sprogettare quanto ideato. "L'estate di Gaia" è la distruzione in versi di un inetto digitale, Camicia Pezzata, scarto narrativo di un rapporto senza contatto, osceno, con un profilo digitale, Gaia. Non si dà autore senza personaggio, non si dà personaggio senza storia, non si dà storia senza l'umano, non si dà lettore-spettatore.

338 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online