Venerdì, 07 agosto 2020 - ore 02.22

Il primo Maggio 2020 visto con gli occhi di Papa Francesco, Mattarella, Conte e Sassoli| Gian Carlo Storti

E’ questo un primo maggio inedito e spettrale. Niente bande che suonano gli inni del lavoro, niente cortei con tante persone che sfilano con le loro bandiere rosse e non solo, niente concertone in piazza San Giovanni a Roma, niente tavolate allegre, niente di niente insomma.

| Scritto da Redazione
Il primo Maggio 2020  visto con gli occhi di Papa Francesco, Mattarella, Conte e Sassoli| Gian Carlo Storti Il primo Maggio 2020  visto con gli occhi di Papa Francesco, Mattarella, Conte e Sassoli| Gian Carlo Storti Il primo Maggio 2020  visto con gli occhi di Papa Francesco, Mattarella, Conte e Sassoli| Gian Carlo Storti Il primo Maggio 2020  visto con gli occhi di Papa Francesco, Mattarella, Conte e Sassoli| Gian Carlo Storti


Il primo Maggio 2020  visto con gli occhi di Papa Francesco, Mattarella, Conte e Sassoli| Gian Carlo Storti

E’ questo un primo maggio inedito e spettrale. Niente bande che suonano gli inni del lavoro, niente cortei con tante persone  che sfilano con le loro bandiere rosse e non solo, niente concertone in piazza San Giovanni a Roma, niente tavolate allegre, niente di niente insomma.

Non è così. Il ‘ concertone sarà online  ma senza folle con tanta gente che lo ascolterà per radio e lo vedrà in tv. Ma Anche le parole contano. Lo slogan della giornata, organizzata da Cgil-Cisl-Uil recita “Musica per l’Italia. Lavoro in sicurezza: per costruire il futuro”.

Abbiamo  cercato in rete alcune riflessioni di personaggi autorevoli che in queste ore hanno parlato del Primo Maggio che vi proponiamo. Il loro  pensiero va rivolto al mondo del lavoro ha sfumature diverse ma un’unica speranza:  ridisegnare i modelli lavorativi come asset sociali ed economici del paese dove formazione, competenze e giusta retribuzione dovranno essere basi solide per il futuro.

Sergio Mattarella , Presidente della Repubblica: "A partire dal lavoro si deve ridisegnare il modo di essere di un Paese maturo e forte come l’Italia .La fabbrica, i luoghi di lavoro, hanno orientato e plasmato i modi di vivere nei nostri borghi e nelle nostre città, e l'opera stessa delle istituzioni chiamate ad assicurare la realizzazione della solidarietà politica, economica e sociale prevista dalla Costituzione”.

Papa Francesco nella tradizionale messa del mattino a Santa Marta ha rivolto un pensiero al mondo del lavoro: ”Oggi è la festa di San Giuseppe lavoratore, è la giornata dei lavoratori. Preghiamo per tutti i lavoratori, perché a nessuna persona manchi il lavoro e tutti siano giustamente pagati, possano godere della dignità del lavoro e della bellezza del riposo”.

Giuseppe Conte , Premier: “ Un mondo del lavoro messo a dura prova in questa situazione di emergenza sanitaria. Tanti vivono con ansia e preoccupazione l’emergenza, fra attività chiuse e prospettive di lavoro a rischio. Molti nella fase più acuta di questa emergenza, hanno lavorato in ospedale, in strada o in ufficio per assicurarci assistenza, soccorso, sicurezza e beni essenziali. Oltre 4 milioni tornano al lavoro lunedì grazie ai primi risultati delle misure di contenimento: impiegati, addetti e operai che potranno confidare nell'applicazione di rigidi protocolli di sicurezza”.

David Sassoli presidente del parlamento Ue: Un primo maggio difficile anche per l’Europa intera. Molti lavoratori sono stati costretti a restare a casa o hanno perso il proprio lavoro, altri si sono impegnati per mantenere vivi i servizi essenziali per i cittadini, altri ancora sono caduti, negli ospedali e nelle strutture sanitarie, per combattere la pandemia. Ora che si avvicina il momento di un nuovo inizio per tutti, non dobbiamo dimenticarli: lavoro e sicurezza per tutti devono essere al centro del nostro impegno. Lavoro per chi lo ha perso, sicurezza per chi torna a produrre e a fornire servizi”.

Quindi buon Primo Maggio

Cremona 1° maggio 2020

E non perderti questo pezzo straordinario dell'Internazionale Socialista diretta da Arturo Toscanini

 

 

533 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online