Domenica, 13 giugno 2021 - ore 23.31

Il rilancio di Cremona, città del domani: presentati da Comune, Camera di Commercio e Provincia i 10 punti per la ripresa

Rappresentano nodi irrisolti che la Regione deve aiutare a sciogliere così da consentire di poter correre liberamente verso lo sviluppo. Si tratta di richieste concrete condivise da tutti gli attori del territorio sia pubblici che privati.

| Scritto da Redazione
Il rilancio di Cremona, città del domani: presentati da Comune, Camera di Commercio e Provincia i 10 punti per la ripresa

Cremona, 22 giugno 2020 - Si è da poco conclusa la la conferenza stampa nel corso della quale il Sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, il Presidente della Camera di Commercio di Cremona Giandomenico Auricchio e, in rappresentanza della Provincia, il Vice Presidente Rosolino Azzali hanno illustrato i 10 principali punti, per la ripresa di Cremona e del suo territorio, che rappresentano nodi irrisolti che la Regione deve aiutare a sciogliere così da consentire di poter correre liberamente verso lo sviluppo. Si tratta di richieste concrete condivise da tutti gli attori del territorio sia pubblici che privati. 

Presentati durante l'incontro con la rappresentanza del Consiglio Regionale tenutasi a CremonaFiere il 5 giugno scorso, sono ora stati riepilogati e formalizzati in un documento i dieci punti fondamentali per la ripresa di Cremona e dell'intera provincia condivisi dagli attori territoriali istituzionali, economici e sociali.

In allegato trovate il documento che vi racconta le potenzialità di questo territorio e i motivi del perché tuttora Cremona può e deve essere la città del domani e una sintetica elencazione dei 10 principali punti che sono stati illustrati anche durante la recente visita del Presidente del Consiglio regionale. 

Il Presidente Auricchio si è soffermato in particolare sulle infrastrutture (ferro e gomma con visione d'insieme), sul commercio e l'artigianato, anche alla luce della crisi economica in corso, sul ruolo del sistema fieristico, e sul marketing territoriale. Il tema del gap infrastrutturale del nostro territorio è stato toccato anche dal Vice Presidente della Provincia, che ha parlato poi della scuola e del lavoro che si sta facendo per una razionalizzazione delle strutture scolastiche, nonché della sanità e del sociale, che già il Sindaco aveva indicato come un fondamentale motore di sviluppo.

"Questi 10 punti rappresentano nodi irrisolti che la Regione deve aiutarci a sciogliere per consentirci di poter correre liberamente verso lo sviluppo che ci meritiamo. Le nostre richieste sono concrete, condivise da tutti gli attori del territorio sia pubblici che privati, siamo perciò fiduciosi nella vostra attenzione e in una risposta altrettanto concreta" - spiega il Sindaco Gianluca Galimberti, che conclude:

"Carissimi, ho il piacere di essere Sindaco di Cremona al secondo mandato. Durante questi anni ho lavorato coinvolgendo tutta la rete istituzionale e produttiva territoriale, Camera di Commercio e Provincia, affinché la bellissima città che ho l'onore di rappresentare potesse guardare al futuro con un rinnovato entusiasmo e diventare, oltre che un luogo con un'ottima qualità della vita e alte espressioni di cultura, anche una città proiettata verso il domani che possa attirare le energie di giovani generazioni.

I frutti dell'intensa attività amministrativa cominciavano appena a germogliare quando siamo stati travolti dall'emergenza sanitaria che ha particolarmente colpito, come ben sapete, il nostro territorio. Non vogliamo però fermarci e la ripartenza, non solo deve riannodare le fila delle importanti iniziative che avevamo messo in campo, ne cito una per tutti il nuovo polo universitario presso il Parco dei Monasteri, ma deve poter contare su un nuovo slancio che consenta di superare i nuovi ostacoli recentemente sorti e che vanno ad aggravare alcune situazioni che già prima necessitavano di interventi".

 

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

Allegato PDF 3

3594 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online