Domenica, 15 dicembre 2019 - ore 19.53

Il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi ha la scuola ‘Capranica’ nell’armadio di Elia Sciacca (Cremona)

E mentre il sindaco si è costituito parte civile come se il suo comune fosse estraneo alla vicenda drammatica, in ogni caso come da copione adesso le istituzioni come al solito si rimpallano la responsabilità.

| Scritto da Redazione
Il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi ha la scuola ‘Capranica’ nell’armadio di Elia Sciacca (Cremona)

Egregio direttore Sergio Pirozzi è balzato agli onori della cronaca per le prime dirette post terremoto in cui urlava drammaticamente al telefono "Amatrice non esiste più"; sindaco di Amatrice, eletto per la seconda volta nel 2014, Il fatto è che però, questo uomo divenuto di colpo famoso in Italia per la sua estrema loquacità e presenzialismo in ogni Tv e giornale, per continui collegamenti con le varie emittenti è incappato in un fatto abbastanza imbarazzante. La scuola "Capranica" che era stata appena restaurata nel 2012 con una spesa di ben 700.000 €  con criteri antisismici è venuta giù durante il sisma e per fortuna le scuole erano chiuse per la pausa estiva altrimenti ci sarebbe stata probabilmente una catastrofe, il Sindaco Pirozzi si era vantato apertamente all'epoca per questa opera che a suo dire segnava un cambio di marcia sulla modalità della prevenzione. la magistratura ha già aperto due inchieste con gli inquirenti che hanno fatto notare come ci sia molta sabbia e poco cemento nella struttura ed altre vistose carenze tipo mancanza di staffe alla base dei pilastri  per il contenimento delle armature di ferro ecc che sono state rilevate da ingegneri sul posto, ora, sicuramente ci sarà la possibilità concreta che lo stesso Sindaco venga raggiunto da  un avviso di garanzia visto che nel 2012 era Sindaco di Amatrice Se poi consideriamo il fatto  che la stampa nazionale ha  messo in luce possibili inquietanti legami con la mafia nell'opera di ristrutturazione della scuola, forse in questo frangente il sindaco di Amatrice avrebbe dovuto agire con maggiore cautela evitando la solita (sovra)esposizione mediatica che in questo caso sta ritorcendoglisi contro come un boomerang e potrebbe rilevare intrecci del suo  comune con la malavita, la Procura di Rieti, guidata da Giuseppe Saieva, ha aperto un’indagine «per disastro colposo e omicidio colposo». E mentre il sindaco si è costituito parte civile come se il suo comune fosse estraneo alla vicenda drammatica, in ogni caso come da copione adesso le istituzioni come al solito si rimpallano la responsabilità.

Elia Sciacca  (Cremona) 

1060 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online