Mercoledì, 20 marzo 2019 - ore 18.11

L’ECOSTORIA Giovani socialisti cremonesi al Processo di Pradamano (1917)

Memoria di Alfredo Chiari (1894-1960) Contributo del prof. Franco Verdi Si sta ufficialmente avviando a conclusione il ciclo celebrativo del Centenario della Grande Guerra.

| Scritto da Redazione
L’ECOSTORIA  Giovani socialisti cremonesi al Processo di Pradamano (1917)

L’ECOSTORIA  Giovani socialisti cremonesi al Processo di Pradamano (1917)

Memoria di Alfredo Chiari (1894-1960) Contributo del prof. Franco Verdi Si sta ufficialmente avviando a conclusione il ciclo celebrativo del Centenario della Grande Guerra. Anche se noi auspichiamo, diversamente dall’abitudine un po’ burocratica delle ricorrenze, che il calendario (per il vero non esattamente generoso) delle iniziative rievocative continui a fornire spunti di divulgazione e di approfondimento.

Per quanto è stato nelle nostre modeste possibilità, abbiamo consapevolezza di non esserci tirati indietro. Dando notizia degli eventi. Partecipando, quando richiesto o sollecitato, al loro allestimento. Ospitando qualificati contributi che hanno sottoposto a dettagliata analisi aspetti generali come fatti circostanziati del quadriennio collegati alla storia del nostro territorio.

Tra questi abbiamo collocato la focalizzazione, favorita da un eccellente iniziativa editoriale (“Guerra alla guerra” di Ugo De Grandis) di un segmento rilevante di quel ciclo storico.

L’autore, che nel suo lavoro ha richiamato il senso della insanabile contrapposizione che divise, prima e durante (e, come si vedrà, nel prosieguo) dell’interventismo e del neutralismo. L’approdo, al di là di quelle che furono e continueranno ad essere le ragioni di contrarietà o di sostegno) all’entrata nel conflitto avverrà in Italia secondo le caratteristiche di un vero e proprio colpo di illegalità.

Il pregiudizio verso il vasto fronte dei contrari alla guerra ed a quella immotivata guerra avrebbe assunto toni perentori nei confronti dell’opinione pubblica fino all’ostracismo ed organiche strategie oppressive nei confronti dei ranghi inferiori dei combattenti.

Tra i tanti episodi rivelatori abbiamo, come si diceva, posto sotto il riflettore la pagina del “processo di Pradamano”, oggetto della ricerca di  Ugo De Grandis. Che ha scavato e portato in emersione la vicenda di esponenti politici e di combattenti del fronte neutralista finiti a processo. Tra cui alcuni del territorio cremonese. E tra questi il cremonese Alfredo Chiari. Il caso vuole che un discendente del processato e condannato Chiari sia non solo ben consapevole ed informato della peripezia del nonno materno, ma, soprattutto, armeggi, per formazione e per professione, molto bene attorno alle questioni storiografiche.

Del che aveva dato prova partecipando alla recente conferenza di presentazione dello studio di De Grandis. E, su nostra richiesta, ce ne dà col contributo che di seguito pubblichiamo. L’autore della memoria è il prof. Franco Verdi, docente e dirigente scolastico cremonese, oltre che esponente politico ed amministratore.

[leggi tutto]

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

346 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online