Domenica, 17 novembre 2019 - ore 22.17

La Camera di Commercio di Cremona partecipa al Salone Enogastronomico Il Bontà

La Camera di Commercio di Cremona sarà presente con uno stand istituzionale per la promozione dei prodotti agroalimentari cremonesi e delle aziende del territorio con la collaborazione della Strada del Gusto Cremonese.

| Scritto da Redazione
La Camera di Commercio di Cremona partecipa al Salone Enogastronomico Il Bontà

La Camera di Commercio di Cremona sarà presente al Bontà con uno stand istituzionale per la promozione dei prodotti agroalimentari cremonesi e delle aziende del territorio con la collaborazione della Strada del Gusto Cremonese. Inoltre verranno organizzati alcuni eventi in collaborazione con CremonaFiere, con Unioncamere Lombardia ed Explora, con l’Accademia Italiana della Cucina, con l’Associazione dei produttori apistici di Cremona e con l’Istituto Turistico Alberghiero “Luigi Einaudi”.

Sabato 9 novembre 2019, Ore 14.00  - Area Eventi CremonaFiere

IL MIELE  CREMONESE PIU’ BUONO

XV edizione del concorso

Presenta l’evento Esterina Mariotti

Il Concorso “Il Miele Cremonese più buono” è organizzato dall’Associazione Produttori Apistici Cremonesi con il contributo di Camera di Commercio di Cremona

XV edizione del concorso dedicato al miele del territorio cremonese, ormai diventato un appuntamento fisso non solo per i produttori apistici, ma naturalmente anche per tutti gli appassionati di miele. Anche quest’anno grandissima partecipazione dei soci apicoltori che hanno presentato ben 80 campioni rappresentativi del territorio cremonese e del lavoro delle api e degli apicoltori nei territori limitrofi. La premiazione vedrà la partecipazione dei sindaci dei comuni degli apicoltori premiati ai primi tre posti per categoria. Le categorie sono: TARASSACO-ACACIA-TIGLIO-MILLEFIORI-MELATA E MENZIONI SPECIALI.

Domenica 10 novembre 2019, Ore 16.30  - Area Eventi CremonaFiere

LA PASTA FRESCA, RIPIENA E GLI GNOCCHI NELLA CUCINA CREMONESE DELLA TRADIZIONE

Un viaggio alla scoperta dei sapori del territorio regionale e cremonese. Quali sono i segreti delle paste fresche?

Organizzato dall’Accademia Italiana della Cucina  in collaborazione con la Camera di Commercio di Cremona 

Intervengono Carla Bertinelli Spotti, Valerio Ferrari, Agostino Melega, Milena Fantini e il Delegato di Cremona dell’Accademia Italiana della Cucina, Marco Petecchi.

Dopo i saluti del delegato Marco Petecchi verrà presentato il VI volume della biblioteca di cultura gastronomica della Accademia Italiana della Cucina: “La pasta fresca, ripiena e gli gnocchi nella cucina della tradizione regionale” con oltre 180 ricette (Bolis Edizioni Bergamo).

Il volume ripercorre la storia, la cultura e i procedimenti che hanno portato alla realizzazione delle numerose ricette, dalle fettuccine alle trofie, dai pici alle orecchiette, tanto per citare alcuni formati. La fantasia e i prodotti del territorio hanno poi arricchito taluni impasti con i ripieni dolci o salati, di grasso o di magro, in un trionfo di sapori. Gli gnocchi, inoltre, costituiscono una grande famiglia: non solo quelli di patate, ma anche di zucca, di semolino, di pane… Un gustoso itinerario alla riscoperta delle molteplici preparazioni della pasta, prodotto della cucina italiana che tutto il mondo ci invidia.

Carla Bertinelli Spotti illustrerà il quaderno relativo a pasta e gnocchi nella cucina cremonese della tradizione”  (XIV quaderno della Delegazione  di Cremona dell’AIC). Il testo contiene numerose testimonianze di amici e conoscenti (scarse infatti le fonti storiche  e documentali), tratte dai ricordi più vivi delle loro tradizioni famigliari, che ci riportano con immediatezza al senso del piacere  della convivialità, quando ci si riuniva a tavola in occasioni di feste religiose o di matrimoni, battesimi e sagre.  Si consumavano allora cibi più ricchi, più rari o semplicemente più abbondanti rispetto alla frugalità di tutti i giorni. Le ricorrenze di S. Antonio e di S. Rocco richiedevano gli gnocchi; le sagre, le grandi feste di Natale e Pasqua si orientavano invece prevalentemente sul consumo di paste ripiene. E il Cremonese ne ha una grande varietà dai blisgòn casalaschi ai tortelli cremaschi, da mangiare asciutti, ai quali recentemente si sono aggiunti i tortelli al torrone e i tortelli all’erba amara. Ma il piatto forte da gustare con il tre brodi sono sempre i marubini, ricordati a Cremona fin dal Cinquecento.

Nel Quaderno, insieme a numerosissime ricette, sono riportati curiosità, proverbi, modi di dire, pagine di prosa e di poesia, il tutto relativo alla preparazione e al consumo di pasta fresca, pasta ripiena e gnocchi.

Con la curatrice saranno presenti Valerio Ferrari  che ci parlerà di: “Paste fresche, paste ripiene e gnocchi: un trionfo di saperi, di sapori, di soddisfazioni”; Agostino Melega che proporrà le sue ricerche sulle paste e gli gnocchi cucinati sul territorio dal Cremasco al Casalasco. Milena  Fantini leggerà con il brio che la distingue alcuni brani di poeti dialettali cremonesi.

Seguirà degustazione in collaborazione con l'Istituto Turistico Alberghiero "Luigi Einaudi" di Cremona e con Callas.

Martedì 12 novembre 2019

STRATEGIE DI PROMOZIONE PER LE LE IMPRESE DELLA FILIERA TURISTICA E RICETTIVA

Incontri organizzati dalla Camera di Commercio di Cremona nell’ambito del Progetto “Turismo digitale e attrattività 2019”  in collaborazione con Explora. L’obiettivo degli incontri è quello di dare un forte impulso al turismo cremonese, già in crescita negli ultimi anni, fornendo alle imprese del territorio tutti gli strumenti conoscitivi e le competenze necessarie per migliorare la loro competitività sul mercato.

Ore 10.00  - Area Eventi CremonaFiere

Il turismo enogastronomico come fulcro di un’offerta turistica integrata

Interviene il  dottor Stefano Sfoglia.

Ore 14.00  - Area Eventi CremonaFiere

La creazione di itinerari tematici per la scoperta del territorio

Interviene il  dottor Stefano Sfoglia.

 

223 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online