Lunedì, 19 novembre 2018 - ore 06.02

La campagna in Difesa del Mare a cura dell'Ass.ne Change Destiny No Profit

Del Rispetto del Mare non si parla mai abbastanza, prova ne è che ogni estate si ripresenta il solito deprimente scenario, fatto di immondizia d’ogni genere, rifiuti galleggianti e liquidi melmosi dallo strano colore marrone-verdognolo.

| Scritto da Redazione
La campagna in  Difesa del Mare a cura dell'Ass.ne Change Destiny No Profit

Campagna in  Difesa del Mare a cura dell'Ass.ne Change Destiny No Profit

Niente è più splendido, imprevedibile e vulnerabile del Mare.

Questa immensa distesa d’acqua salata che ricopre per il 70% la superficie terrestre, è responsabile della Vita sulla Terra e il mantenimento del suo equilibrio è fondamentale per la sopravvivenza di ogni essere vivente, uomo compreso.

Del Rispetto del Mare non si parla mai abbastanza, prova ne è che ogni estate si ripresenta il solito deprimente scenario, fatto di immondizia d’ogni genere, rifiuti galleggianti e liquidi melmosi dallo strano colore marrone-verdognolo.

Il concetto è semplice: il Mare non è una discarica!

Ma, a quanto pare, quella che dovrebbe essere una Regola ferrea per tutti, purtroppo diventa

un’idea opinabile per molti.

In Mare non deve essere gettato alcun rifiuto, neanche quelli biologici come buccia e residui di frutta, che impiegano dei mesi a decomporsi.

Alcuni materiali –come il vetro- non si decompongono mai, altri –come plastica e polistirolo necessitano di centinaia di anni e in ogni caso bisogna sottolineare che decomposizione non significa distruzione.

[leggi tutto]

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

929 visite

Articoli correlati