Sabato, 25 maggio 2024 - ore 20.08

La canzone di Blanco e Mahmood un tempo l’avrebbero cantata un uomo e una donna. Ma questa volta no.

La coppia canta una canzone d'amore. Ma per la prima volta a cantarla sono un uomo e un uomo.

| Scritto da Redazione
La canzone di Blanco e Mahmood un tempo l’avrebbero cantata un uomo e una donna. Ma questa volta no.


Sanremo 2022 - Mahmood e Blanco - ''Brividi''

Un tempo la canzone di Blanco e Mahmood l’avrebbero cantata un uomo e una donna.  Lui con la giacca, lei con un vestito trasparente con i brillanti. Al Festival di Sanremo. Lui davanti a lei, le facce protese l’un l’altro. Gli occhi fissi di lui su quelli di lei, gli occhi fissi di lei su quelli di lui. Una canzone d’amore. Una canzone di una coppia, di un uomo e una donna. Di una coppia che si ama e che vuole raccontare al mondo con una canzone che cosa vuol dire amarsi. Il sesso, il dolore, la passione e la solitudine. Le emozioni che si provano con l’amore. L’amore tra un uomo e una donna.

Ma questa volta no. La canzone d’amore è tra un uomo e un uomo. Tra un uomo con la giacca e un uomo con il vestito trasparente con i brillanti. Un uomo che guarda con la passione che si può trasmettere con gli occhi l’altro uomo. E gli canta una canzone, delle dolci parole d’amore. “A volte non so esprimermi, e ti vorrei amare, ma sbaglio sempre e ti vorrei rubare un cielo di perle e pagherei per andar via, accetterei anche una bugia e ti vorrei amare ma sbaglio sempre e mi vengono i brividi”. Una canzone d’amore. “Anche se il sesso non è la via di fuga dal fondo, dai non scappare da qui”. Una canzone di passione. “Questo veleno che ci sputiamo ogni giorno io non lo voglio più addosso”. Una canzone di dolore.

È una rivoluzione silenziosa. Una rivoluzione di costumi, di libero pensiero, di messaggi. Perché non si può far cantare una canzone d’amore a due uomini? Chi lo ha detto che il tema amore in televisione, davanti al pubblico di Sanremo, debba essere esclusivo di un uomo e una donna? A qualcuno può dar noia o sembrare strano? Perché dovrebbe? Perché a qualcuno viene da pensare che quei due ragazzi siano gay? Quei ragazzi volevano solo cantare insieme una canzone d’amore, che colpisse le orecchie e il cuore degli ascoltatori e dei telespettatori. Ci sono riusciti.

Una rivoluzione silenziosa. Di messaggi silenziosi da mandare. Senza strillare o dover convincere l’altro che il proprio pensiero sia quello giusto. Nessuno ha gridato: “L’amore è libero e può anche manifestarsi tra due uomini”. Non c’è stato bisogno di dirlo, non c’è bisogno di dirlo. Lo è e basta. Lo si può vedere, lo si può ascoltare, lo si può capire. In ogni sua forma. L’amore è questo.

Sanremo 2022 - Mahmood e Blanco - ''Brividi''

Brividi

di A. Mahmoud - R. Fabbriconi - M. Zocca - A. Mahmoud - R. Fabbriconi

Ed. Music Union/Eclectic Music Group/

Universal Music Publishing Ricordi/Milotic/Morning Bell - Milano

Ho sognato di volare con te

Su una bici di diamanti

Mi hai detto sei cambiato,

Non vedo più la luce nei tuoi occhi

La tua paura cos’è?

Un mare dove non tocchi mai

Anche se il sesso non è

La via di fuga dal fondo

Dai non scappare da qui

Non lasciarmi così

Nudo con i brividi

A volte non so esprimermi

E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre

E ti vorrei rubare un cielo di perle

E pagherei per andar via,

Accetterei anche una bugia

E ti vorrei amare ma sbaglio sempre

E mi vengono i brividi, brividi, brividi

Tu, che mi svegli il mattino

Tu, che sporchi il letto di vino

Tu, che mi mordi la pelle

Con i tuoi occhi da vipera

E tu, sei il contrario di un angelo

E tu, sei come un pugile all’angolo

E tu scappi da qui, mi lasci così.

Nudo con i brividi

A volte non so esprimermi

E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre

E ti vorrei rubare un cielo di perle

E pagherei per andar via,

Accetterei anche una bugia

E ti vorrei amare ma sbaglio sempre

E mi vengono i brividi, brividi, brividi

Dimmi che non ho ragione

Vivo dentro una prigione

Provo a restarti vicino

Ma scusa se poi mando tutto a puttane

Non so dirti ciò che provo, è un mio limite

Per un ti amo ho mischiato droghe e lacrime

Questo veleno che ci sputiamo ogni giorno

Io non lo voglio più addosso

Lo vedi, sono qui,

Su una bici di diamanti, uno fra tanti.

Nudo con i brividi

A volte non so esprimermi

E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre

E ti vorrei rubare un cielo di perle

E pagherei per andar via,

Accetterei anche una bugia

E ti vorrei amare, ma sbaglio sempre

E mi vengono i brividi, brividi, brividi.

2241 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online