Martedì, 07 luglio 2020 - ore 17.01

Lombardia COMMISSIONE D’INCHIESTA COVID: PD E M5S ABBANDONANO E CREANO COMMISSIONE ALTERNATIVA

PIZZUL (PD): “LA LEGA SI È SCELTA PRESIDENTE DI COMODO, NON CI SONO LE CONDIZIONI PER FARE LUCE”

| Scritto da Redazione
Lombardia COMMISSIONE D’INCHIESTA COVID: PD E M5S ABBANDONANO E CREANO COMMISSIONE ALTERNATIVA

Lombardia COMMISSIONE D’INCHIESTA COVID: PD E M5S ABBANDONANO E CREANO COMMISSIONE ALTERNATIVA

PIZZUL (PD): “LA LEGA SI È SCELTA PRESIDENTE DI COMODO, NON CI SONO LE CONDIZIONI PER FARE LUCE”

Strappo istituzionale, oggi pomeriggio in Consiglio regionale, sulla commissione d’inchiesta sulla gestione dell’emergenza Covid in Lombardia. Nel primo pomeriggio, a Palazzo Pirelli, la maggioranza Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia ha eletto la consigliera regionale di Italia Viva Patrizia Baffi alla presidenza della commissione, ignorando per la terza volta il candidato indicato da PD e M5S, che contano 27 consiglieri su 31, nonostante lo Statuto regionale preveda che il presidente sia indicato dalle minoranze. Pd e M5S avevano indicato il dem Jacopo Scandella, ma la maggioranza ha fatto valere la forza dei numeri, eleggendo l’autocandidata Patrizia Baffi di Italia Viva.

A quel punto, Pd e M5S, dopo aver chiesto a Baffi di sottrarsi dal gioco della maggioranza, hanno abbandonato i lavori e hanno preso la decisione comune di ritirare i propri sei componenti e di dare vita a una propria commissione alternativa.

“Da parte di Lega e alleati c’è stato uno strappo istituzionale gravissimo” attacca il capogruppo PD Fabio Pizzul. “La maggioranza si è arrogata il diritto di scegliersi un presidente di comodo per una commissione che dovrebbe essere di garanzia per tutti, soprattutto per i cittadini lombardi. Questo non è accettabile, perché significa che la maggioranza che governa in Regione non intende farla funzionare con la necessaria trasparenza e imparzialità. Questo per noi significa che non ci sono le condizioni per fare luce su quanto è accaduto in Lombardia durante la pandemia. Noi formalizzeremo le dimissioni dalla commissione d’inchiesta dei nostri componenti e daremo vita, insieme ai colleghi dei Cinque Stelle a una commissione alternativa per fare ciò che avremmo voluto fare nella commissione ufficiale, ovvero cercare le risposte da dare ai cittadini lombardi che hanno sofferto duramente.”

Milano, 26 maggio 2020

310 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online