Giovedì, 20 giugno 2024 - ore 10.21

Mercatini pasquali di S.O.S. Ospedale Bukavu

Ripartono da Montescano a S. Genesio e Pavia le tappe dei volontari della onlus che da oltre un decennio aiuta i bimbi del Congo

| Scritto da Redazione
Mercatini pasquali di S.O.S. Ospedale Bukavu

I volontari di S.O.S. Ospedale Bukavu sono pronti ad allestire i mercatini benefici in vista delle festività pasquali: si parte Lunedì 23 Marzo, presso la Fondazione Maugeri di Montescano, si prosegue Domenica 29 Marzo a S. Genesio ed Uniti nell’ambito del mercatino “Strass oss e fer rut”, per continuare Lunedì 30 e Martedì 31 Marzo alla Fondazione Maugeri di Pavia. Si tratta di lavori preparati artigianalmente, che vanno da composizioni con ovette colorate fino a quelle con idee floreali sempre attinenti la Pasqua. “Lo scorso anno tra mercatini natalizi, pasquali e in altri periodi dell’anno abbiamo raccolto 13.000 euro, vogliamo cercare di continuare su questa strada della solidarietà anche in questo 2015, perché sono sempre tanti i progetti a cui far fronte - – spiega la presidente della onlus pavese, Elena Simoni -. Da non dimenticare anche le bomboniere solidali per condividere con gioia momenti di festa con un pensiero d’amore rivolto ai bambini meno fortunati, accolti nel centro nutrizionale S. Giuseppe di Bukavu (Congo), che noi, con i fondi raccolti anche durante questi mercatini, abbiamo aiutato a costruire oltre dieci anni fa e di cui tuttora ci occupiamo inviando una quota mensile per sfamare e curare tante piccole vite”. Anche in occasione della Festa della mamma, a Maggio, verranno toccati tanti altri centri, dove i volontari in questi giorni stanno prendendo contatti.

Ulteriori notizie, foto e video si trovano su  o sulla apposita pagina di facebook.

Una cena in compagnia, per festeggiare San Giuseppe, che da queste parti è ancora un punto di riferimento, in una terra immersa nella campagna oltrepadana, dove il lavoro nei campi attorno alla fattoria dava occupazione a tanta gente. A Porana, quando arriva il 19 Marzo, la gente si raduna attorno alla parrocchia per le Quarantore, seguendo gli antichi riti religiosi, poi le donne, quelle poche rimaste, preparano le frittelle di S. Giuseppe, secondo le ricette tramandante dalle nonne, ed iniziano ad allestire i mercatini in vista della Pasqua, con marmellatine, cioccolatini e dolci fatti in casa. Da qualche anno a questa parte, con la riapertura della Locanda del Borgo, Associazione Porana Eventi organizza anche una cena, dove si gustano i sapori della tavola contadina, dai salumi e formaggi artigianali fino ai ravioli di brasato e al risotto giallo, dagli arrosti alle frittelle della casa. Quest’anno, con la gestione di Luisa e Roberto Galvan, coniugi milanesi non nuovi a gestioni di locali del genere in zona, la Locanda ha accolto diversi abitanti di Porana, Lungavilla e dintorni, per un Sabato trascorso in compagnia, tra i ricordi della gente del borgo, che oggi magari risiede in altri paesi, ma sempre con la mente rivolta a questa piccola frazione. “Noi abbiamo inaugurato ufficialmente la nuova gestione della Locanda alla vigilia di Natale, siamo aperti ogni mattina dalle 6 per quotidiani e prime colazioni, a pranzo offriamo un menù fisso a 11 euro, e continuiamo le nostre attività fino a sera con bar e trattoria– spiegano Luisa e Roberto Galvan -. Siamo di servizio per chi è pendolare e frequenta la stazione di Pizzale-Lungavilla, lungo la Milano-Genova, e quindi ha giusto il tempo di parcheggiare la macchina e sorseggiare un caffè al mattino e la sera di farsi uno stuzzichino come aperitivo; accogliamo compagnie che vengono qui a giocare alle carte durante la giornata, ma anche turisti che transitano da queste parti per visitare Chiesa, Museo contadino e i percorsi del Borgo. Ci piacerebbe movimentare un po’ il locale anche nel fine settimana, dove offriamo menù alla carta spaziando tra le ricette della cucina tradizionale lombarda, sia a pranzo che a cena. La Domenica accogliamo anche le donne che escono dalla Messa e vengono qui a fare colazione o gruppi di ragazzi che dopo la partita vengono a farsi l’aperitivo. Il nostro obiettivo – concludono Luisa e Roberto – è proprio quello di essere un punto di riferimento per il Borgo e i paesi limitrofi, sia a tavola che nelle ore dedicate al tempo libero. Per informazioni potete chiamarci allo 0383.76299, abbiamo anche un sito (locandadelborgodiporana.it) e un profilo su facebook ”.

Fonte: Associazione Porana eventi

1004 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria