Giovedì, 13 maggio 2021 - ore 10.22

Migranti Nolenti o volenti il fenomeno dell’immigrazione non è più arginabile di Felice Resmini

Quanti benpensanti, cattolici, magari praticanti, anche nella nostra civile provincia, professano solidarietà, sfruttano il lavoro di badanti arrivate con i barconi e poi non vogliono che i propri figli stiano in classe con i figli delle badanti?

| Scritto da Redazione
Migranti Nolenti o volenti il fenomeno dell’immigrazione non è più arginabile di Felice Resmini

Egregio direttore, ho avuto modo di leggere in questi giorni (....) le prese di posizione sul problema dell’immigrazione. Non le nascondo la mia amarezza e il mio disagio nel sentire i soliti luoghi comuni; solo per citarne qualcuno: ‘prendono 40 euro al giorno’,‘hanno l’albergo pagato’e ‘perché non li ospita in casa propria’ e via discorrendo. Sono usciti comunicati, dichiarazioni e anatemi fuori da ogni logica e avulsi dalla realtà: ‘diffusione di ebola e altre malattie’,‘spendono per loro e non per i nostri’e via di questo passo. Le stesse richieste sacrosante da parte della Prefettura di individuare delle aree per gestire lo smistamento dei profughi hanno avuto prese di posizioni irrazionali e strumentali cavalcate e spesso gestite da una becera politica con il solo fine di alimentare la paura e l’insicurezza. Smettiamola una buona volta con le sensazioni epidermiche e i luoghi comuni! E’un film già visto. Il problema dell’immigrazione è` molto più` complesso e articolato. Nolenti o volenti il fenomeno dell’immigrazione non è più arginabile e pertanto è venuto il momento di stringerci, come giustamente affermato dal vescovo di Crema, per lasciare spazio a chi sta peggio di noi. Quanti benpensanti, cattolici, magari praticanti, anche nella nostra civile provincia, professano solidarietà, sfruttano il lavoro di badanti arrivate con i barconi e poi non vogliono che i propri figli stiano in classe con i figli delle badanti? (Crema docet). Quanta ipocrisia! (...) Un Paese così non mi piace. (...) Rendersi disponibili a gestire un problema reale e gigantesco come quello dei profughi e` il minimo sindacale (dal punto di vista umano) che la nostra società può` e deve fare.

Felice Resmini (Soresina

925 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online