Lunedì, 16 settembre 2019 - ore 16.26

Milano a Quarto Oggiaro si diventa imprenditori sociali con Fabriq

Come trasformare un‘idea innovativa in un progettoimprenditoriale a impatto sociale?

| Scritto da Redazione
Milano a Quarto Oggiaro si diventa imprenditori sociali con Fabriq

Tajani: ”Un incubatore sociale che trasforma la periferia in risorsa e che da oggi si apre al mercato internazionale coinvolgendo gli studenti stranieri interessati a scoprire le opportunità dell’imprenditoria sociale” Come trasformare un‘idea innovativa in un progettoimprenditoriale a impatto sociale? L’importanza del networking per una start up. Quali gli strumenti più adatti per aprire un’impresa di innovazione sociale o più semplicemente come creare un business plan? A queste e molte altre domande risponderà il team di professionisti di FabriQ che per tutto il mese di luglio sarà a disposizione di giovani startupper e studenti per illustrare i percorsi di incubazione e coworking offerti dal primo incubatorespecificatamente dedicato all’innovazione sociale del Comune di Milano. “Il primo esempio di incubatore sociale, nato solo tre mesi fa, grazie alla professionalità del suo team di professionisti diventa oggi anche un polo di attrazione internazionale per giovani studenti e ricercatori che vogliono confrontarsi con storie di successo imprenditoriale nel campo dell’innovazione sociale”. Così l’assessore alle Politiche del Lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca Cristina Tajani che prosegue: "FabriQ si è integrato con il quartiere in cui è nato, trasformando la periferia in risorsa e offrendo opportunità, anche occupazionali, ai giovani". Laserata del 23 luglio, in particolare, sarà un vero e proprio evento open in cui gli interessati potranno incontrare, oltre al management attivo in FabriQ, le start up e i progetti d’impresa attualmente incubati all’interno della struttura, oltre a confrontarsi con la community di Impact Hub e scoprire come un ambiente di lavoro condiviso faciliti lo sviluppo di idee creative. FabriQ non è solo un incubatore innovativo ma anche una vera e propria summer school dove studenti, laureandi e ricercatori stranieri, dall’8 al 14 settembre, potranno seguire corsi, laboratori, lezioni e visite studio per incrementare la propria formazione nel settore dell’imprenditoria sociale. Tutte le attività saranno tenute in inglese per favorire un ambiente giovane e internazionale in grado di favorire lo scambio di idee e la nascita di nuove collaborazioni. Tutte le informazioni e il programma della summer school offerta da FabriQ è consultabile sul sito www.fabriq.eu L’incubatore FabriQ di via Val Trompia 45/a è uno spazio interamente ristrutturato composto da un’area accoglienza di 60 mq, 500 mq per uffici e spazi per le imprese, oltre a 86 mq per un auditorium conferenze ed eventi. Il tutto nel quartiere di Quarto Oggiaro, inserito da tempo nel piano di rilancio dell’area nord-ovest di Milano e che attraversa una fase di totale rinnovamento. Per questo è stato scelto dall’Amministrazione quale laboratorio dei progetti Smart City attivi in città volti a favorire l’inclusione sociale, l'uso intelligente delle tecnologie oltre a migliorare la qualità della vita nella zona.

1373 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

CAP CON LA NUOVA TARIFFA DELL’ACQUA, PER I CITTADINI DEI COMUNI DEL MILANESE RISPARMIARE È FACILE, BASTA COMUNICARE LA RESIDENZA

CAP CON LA NUOVA TARIFFA DELL’ACQUA, PER I CITTADINI DEI COMUNI DEL MILANESE RISPARMIARE È FACILE, BASTA COMUNICARE LA RESIDENZA

Risparmiare sulla bolletta dell’acqua è ancora più facile. Quota fissa per ogni componente del nucleo famigliare, costo agevolato per ben 33 metri cubi d’acqua, sono solo alcuni degli elementi inseriti a vantaggio del consumo responsabile degli abitanti dell’hinterland milanese. L’importante è comunicare i propri dati al gestore del servizio idrico.
Fridays For Future Milano . La Casa è in Fiamme

Fridays For Future Milano . La Casa è in Fiamme

Nella mattinata di sabato 20 u.s. l’Italia ha assistito alla prima grande mobilitazione contro i finanziamenti all’industria del fossile. In decine di città lungo tutto lo stivale gli attivisti di #fridaysforfuture – il movimento di giovani nato dalla sedicenne svedese Greta Thunberg – hanno inscenato proteste e flash mob di fronte alle sedi di Unicredit e Intesa San Paolo, tra i maggiori finanziatori delle corporations del gas, del petrolio e del carbone.