Giovedì, 30 giugno 2022 - ore 13.23

'Milano Atlante di genere' per una città a misura di donna

I risultati della ricerca Sex the City editi da LetteraVentidue

| Scritto da Redazione
'Milano Atlante di genere' per una città a misura di donna

 Per modellare una città più attenta alle esigenze delle donne può essere utile avere a portata di mano 'Milano Atlante di Genere'. 

Edito da LetteraVentidue, il libro riassume i risultati della ricerca Sex & the City, condotta da Florencia Andreola e Azzurra Muzzonigro, fondatrici dell'omonima associazione di promozione sociale. 

Il progetto, commissionato da Milano Urban Center (Comune di Milano e Triennale Milano) esamina, attraverso dati, interviste e questionari, la vita delle donne fuori e dentro le mura domestiche facendo emergere necessità specifiche, limiti e ostacoli della città. Risulta evidente, intrecciando studi urbani e di genere, l'urgenza di generare strumenti per pianificare città più attente ai differenti target.

    La ricerca, durata due anni e culminata nella stesura dell'Atlante, fornisce uno strumento teorico e pratico per progettare contesti più inclusivi e attenti alle necessità dei molteplici soggetti e dei differenti corpi che abitano lo spazio urbano. Le lenti attraverso le quali Milano è stata osservata sono: la violenza e l'insicurezza nello spazio domestico e nello spazio pubblico, gli usi della città, la sua simbologia, il sex work e la sanità.

    In particolare, queste rilevazioni mettono a fuoco la condizione delle donne, sia dal punto di vista della violenza di genere, sia per quanto riguarda i dispositivi di supporto alla vita quotidiana che la città offre. Anche se Milano, da alcuni punti di vista risulta una città virtuosa (anche grazie a un forte sviluppo del terzo settore e forme di mutuo aiuto), restano aperte numerose criticità: i posti disponibili negli asili pubblici, l'accesso ai mezzi di trasporto, le barriere architettoniche, la mancanza di servizi igienici e di spazi pubblici inclusivi, la percezione di insicurezza. Oltre il 50% delle donne intervistate ha infatti dichiarato di sentirsi in pericolo di notte per le strade di Milano. (ANSA).

295 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria