Martedì, 28 settembre 2021 - ore 10.29

MILANO DESIGN WEEK: LE IDEE VENGONO DALLA CAMPAGNA

Dal legno riciclato a bottiglie gioiello

| Scritto da Redazione
MILANO DESIGN WEEK: LE IDEE VENGONO DALLA CAMPAGNA MILANO DESIGN WEEK: LE IDEE VENGONO DALLA CAMPAGNA MILANO DESIGN WEEK: LE IDEE VENGONO DALLA CAMPAGNA MILANO DESIGN WEEK: LE IDEE VENGONO DALLA CAMPAGNA

Al mercato Campagna Amica di Porta Romana inaugurata maxi “scultura

green”



  Dagli arredi con legno recuperato alle bottiglie gioiello, dai cuscini

di artigianato agricolo ai profumatori d’ambiente naturali fino ai

centri tavola da mangiare, ai cestini e alle borse con foglie di mais.

Sono alcune delle idee dal mondo delle campagne per arredare la propria

casa e decorare le proprie tavole esposte nella prima mostra di

“design contadino”, allestita per la giornata di apertura della

Milano Design Week 2021 presso il mercato Campagna Amica di Porta

Romana

in via Friuli 10/a nel capoluogo lombardo. Per l’occasione è stata

anche inaugurata una maxi “scultura green” che occupa l’intera

parete esterna del farmers’ market.



  A Pessina Cremonese (CR) – spiega la Coldiretti Lombardia –

l’agriturismo Il Campagnino ha scelto di abbellire gli spazi aziendali

esterni dedicati all’accoglienza dei consumatori con DIVANETTI E

TAVOLINI CREATI ASSEMBLANDO PALLET E CEPPI DI LEGNO. C’è chi crea

pratici cestini e borse a partire dalle foglie di mais, trasformando

così in risorsa uno scarto della lavorazione agricola, e chi realizza

POT-POURRI CON FRUTTA SECCA come Roberta Papagni, produttrice biologica

di Asti, o PROFUMATORI D’AMBIENTE NATURALI come Nicole Scudeletti: ex

architetta e oggi apicoltrice sulle colline di Casazza (BG) in Val

Cavallina, trasforma la cera delle sue api in candele e diffusori di

essenza alla lavanda.



  Il gruppo Donne Impresa di Coldiretti – continua la Coldiretti

Lombardia – ha promosso invece la realizzazione di CUSCINI A FORMA DI

CUORE UTILIZZANDO DA UN LATO STOFFE MADE IN ITALY E DALL’ALTRO TESSUTI

WAX, TIPICI DELLA TRADIZIONE AFRICANA, IMBOTTITI CON FIBRA NATURALE DI

MAIS O DI ORTICA DI ORIGINE VENETA. Cuciti dalle agrisarte veneziane

dell’isola di Sant’Erasmo, con la vendita di questi manufatti di

artigianato agricolo tramite il sito www.solodalcuore.it - afferma

la Coldiretti regionale – Donne Impresa sostiene il progetto di Medici

con l’Africa Cuamm “_Prima le mamme e i bambini. Mille di questi

giorni_”, che prevede la realizzazione di un reparto di maternità a

Rumbek in Sud Sudan, con annessa una scuola di formazione per

ostetriche.



  Per abbellire pareti e balconi si può optare per gli orti verticali,

mentre per arricchire le tavole non mancano le PROPOSTE DI FOOD DESIGN:

dai CENTRI TAVOLA DA MANGIARE fatti con frutta e verdura ideati da

Elisabetta Iaconelli, produttrice di ortofrutta in provincia di Milano,

ai FORMAGGI PASTICCINI di Federica Cornolti, giovane allevatrice di

Ponteranica (BG). C’è poi Maria Teresa Testa che nel suo agriturismo

a Cenate Sopra (BG) propone IMPIATTAMENTI ARTISTICI.



  Idee innovative – afferma la Coldiretti Lombardia – sono anche

quella dell’azienda agricola La Tenuta degli Angeli di Carobbio degli

Angeli (BG) che propone il proprio vino in vere e proprie BOTTIGLIE

GIOIELLO arricchite con piccoli Swarovski e quella della famiglia

Comincioli di Puegnago del Garda (BS) che presenta il proprio olio

extravergine d’oliva in un packaging che ricorda quello dei profumi.



  In occasione della giornata di apertura della Milano Design Week 2021

– prosegue la Coldiretti Lombardia – al mercato Campagna Amica di

Porta Romana è stata anche inaugurata una MAXI SCULTURA GREEN: si

tratta di un’installazione di 180 metri quadrati, realizzata in

collaborazione con il Municipio 4, frutto del lavoro del designer e

artista milanese Stefano Rossetti. L’allestimento, che rimarrà sulla

facciata esterna del mercato, è composto da quattro figure di legno

recuperato che tengono in mano i prodotti della terra, uno per ogni

stagione dell’anno. Un’opera – conclude la Coldiretti Lombardia

– che completa il percorso di rigenerazione urbana del farmers’

market di Porta Romana, sorto in un’area un tempo adibita a

carrozzeria, e che vuole far riflettere il consumatore su uno dei

principi fondanti la sostenibilità: l’attenzione allo spreco e al

riciclo delle risorse che ci offre la Terra.

203 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria