Lunedì, 22 luglio 2024 - ore 10.21

Milano. Gli scontri per l’EXPO le condanne

Parlano Giuliano Pisapia e Carlo Sangalli

| Scritto da Redazione
Milano. Gli scontri per l’EXPO le condanne

Carlo Sangalli presidente di Confcommercio e Camera di commercio di Milano. "Oggi all'inaugurazione di Expo abbiamo visto un'Italia della quale essere orgogliosi, fatta di lavoratrici e lavoratori capaci di realizzare un grande progetto. Questa è l'Italia che vogliamo. Il contrasto con quello che è avvenuto nel pomeriggio a Milano è drammatico. Siamo vicini a cittadini e imprese danneggiati da un odio cieco e ingiustificabile che nulla ha a che fare con la protesta e il dissenso legittimi. Che i responsabili vengano rapidamente individuati e assicurati alla giustizia. Le violenze di una minoranza estremista, che ha in testa solo la devastazione, non prevarranno sulla volontà dei tanti che vogliono far ripartire il Paese".

---------------------------

1 MAGGIO. PISAPIA: “MILANO NON PUÒ ACCETTARE NESSUN TIPO DI VIOLENZA”.Il Sindaco: “Grazie alle Forze dell’Ordine, ripuliremo al più presto la città”.“Milano non può accettare nessun tipo di violenza che crea danni enormi alla città e ai cittadini. Bisogna fare di tutto per isolare, individuare e punire chi ha provocato danni non solo economici a una città che ha nel suo Dna il ripudio stesso della violenza”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia.“Un grazie da parte mia a tutti gli agenti delle Forze dell’Ordine, della Polizia Locale e dei Vigili del Fuoco che in questo momento sono ancora impegnati per evitare che la città subisca ulteriori danni da parte di chi non ha alcun rispetto del bene comune”.“Da parte nostra, fin d’ora, mobiliteremo tutte le forze per ripulire e sistemare al più presto le zone coinvolte e chiediamo a tutti  cittadini di dare un segnale di civiltà e democrazia, collaborando con noi per riparare i danni provocati da soggetti che possono essere definiti solo idioti, oltre che criminali. Faremo di tutto perché i responsabili di fatti gravissimi e inaccettabili vengano individuati e risarciscano i danni morali e materiali”, ha concluso il Sindaco.  

816 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria