Venerdì, 23 agosto 2019 - ore 15.02

Monitorare i nazisti russi a Milano .Appello di Maidan Ucraina a Renzi e Pisapia

L'Associazione Maidan Ucraina a Renzi e Pisapia: ": la Resistenza sia onorata"

| Scritto da Redazione
Monitorare i nazisti russi a Milano .Appello di Maidan Ucraina a Renzi e Pisapia

Milano, Giugno - L'Associazione Europea Italia Ucraina Maidan, nata per sostenere la corretta informazione sull'Ucraina, ha invitato le Autorità nazionali italiane e quelle locali milanesi a monitorare la conferenza a cui parteciperanno, venerdì 4 Luglio, l'ideologo del Partito Nazional Bolscevico Eurasista Alexandr Dugin e il saggista Nilolay Linin, noti per i proclami xenofobi di stampo nazista con cui, in diverse occasioni, hanno invitato il Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, a sterminare gli ucraini in quanto ritenuti una 'razza inferiore'. L'Associazione Europea Italia Ucraina Maidan, in una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, ai Presidenti di Senato e Camera, Pietro Grasso e Laura Boldrini, al Sindaco e al Questore di Milano, Giuliano Pisapia e Luigi Savina, e all'Assessore alla Cultura del Comune di Milano, Pierfrancesco Majorino, ha chiesto il rispetto della Legge della Repubblica Italiana numero 654 del 13 Ottobre 1975 e del Codice Penale che, all'Articolo 270 bis, punisce chi supporta e finanzia organizzazioni che propongono l'organizzazione di atti di violenza con finalità di terrorismo ed eversione. "Dugin e Linin -riporta la lettera, firmata dal Presidente dell'Associazione, Fabio Prevedello, dal Vicepresidente, Mauro Voerzio, e dal Segretario Esecutivo, Matteo Cazzulani- sostengono organizzazioni armate di stampo terrorista nella Regione Ucraina del Donbas, che non essendo riconosciute da nessun organo ufficiale europeo sono pertanto inquadrate tra le Associazioni sovversive con finalità eversive nei confronti dello Stato ucraino, che invece è pienamente riconosciuto sia dall'Italia che dalla Comunità Internazionale". "Crediamo nella libertà di espressione, e pertanto non chiediamo di impedire lo svolgimento di tale Conferenza -continua la lettera- Tuttavia, riteniamo inammissibile, conoscendo i relatori e le sue teorie, l'espressione di concetti di stampo nazista, razzista e xenofobo in una città Medaglia d'Oro della Resistenza, come Milano".

L'Ufficio Stampa dell'Associazione Europea "Italia Ucraina Maidan"

-------------------------



Maidan Association calls Italian PM Renzi and Milan's Mayor Pisapia to monitor a Russian Nazi-Bolshevik conference in Milan. Milan, 7/2 - On Wednesday 7/2, Italy-Ukraine Maidan European Association called Italian and Milanese political authorities to monitor a public conference planed in Milan on Friday 7/4 by Lombardy-Russia Association. The main guests of the conference are the ideologue of Russian National Bolshevik Party Alexandr Dugin and Russian essayist Nikolai Lilin. In several occasions, both Dugin and Lilin called Russian President Vladimir Putin to exterminate Ukrainian People, that the two Russian ideologies described as an 'inferior race'. On the matter, Maidan Association sent a open letter to Presidents of Italian Senate and Lower House, Pietro Grasso and Laura Boldrini, to Italian PM Matteo Renzi, to Milan's Mayor and Assessor of Cultural Integration Giuliano Pisapia and Pierfrancesco Majorino, and to High Police Commissioner in Milan Luigi Savina. The open letter was to require the respect of both Italian Law and Italian Penal Code, that punish who financially and morally supports xenophobic and terrorist organizations that aim to organize terrorist actions, as Russian National Bolshevik Party is. "Both Mr. Dugin and Mr. Lilin support terrorist organizations acting in Eastern Ukraine's Donbas that are not recognized by the International Community. On the contrary, the International Community recognizes the legitimacy of the Ukrainian State that those terrorist organizations endorsed by Dugin and Lilin aim to destroy" Maidan Association President Fabio Prevedello, Vicepresident Mauro Voerzio and Executive Secretary Matteo Cazzulani wrote in the letter. "We firmly believe in freedom of speech, so we are not asking for a ban on the conference. However, we express our incredulity and opposition to xenophobic and pro-nazi proclaims that both Dugin and Lilin are certainly going to deliver during a public conference, which is organized in one of the most active Italian towns during partisan military resistance against nazism in World War Two" Maidan Association's representatives added. The press-office of "Italy Ukraine Maidan" European Association”

4348 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

CAP CON LA NUOVA TARIFFA DELL’ACQUA, PER I CITTADINI DEI COMUNI DEL MILANESE RISPARMIARE È FACILE, BASTA COMUNICARE LA RESIDENZA

CAP CON LA NUOVA TARIFFA DELL’ACQUA, PER I CITTADINI DEI COMUNI DEL MILANESE RISPARMIARE È FACILE, BASTA COMUNICARE LA RESIDENZA

Risparmiare sulla bolletta dell’acqua è ancora più facile. Quota fissa per ogni componente del nucleo famigliare, costo agevolato per ben 33 metri cubi d’acqua, sono solo alcuni degli elementi inseriti a vantaggio del consumo responsabile degli abitanti dell’hinterland milanese. L’importante è comunicare i propri dati al gestore del servizio idrico.
Fridays For Future Milano . La Casa è in Fiamme

Fridays For Future Milano . La Casa è in Fiamme

Nella mattinata di sabato 20 u.s. l’Italia ha assistito alla prima grande mobilitazione contro i finanziamenti all’industria del fossile. In decine di città lungo tutto lo stivale gli attivisti di #fridaysforfuture – il movimento di giovani nato dalla sedicenne svedese Greta Thunberg – hanno inscenato proteste e flash mob di fronte alle sedi di Unicredit e Intesa San Paolo, tra i maggiori finanziatori delle corporations del gas, del petrolio e del carbone.