Giovedì, 14 novembre 2019 - ore 10.03

Non credo che ci sia la pantera. Piuttosto cerchiamo i bracconieri del Po| Ilaria Brescia Cremona

In assenza di qualsivoglia prova- una foto chiara , animali predati, impronte nitide eccetera -le forze dell’ordine le avrei sicuramente lasciate ad altri compiti, molto più importanti per la sicurezza (che non è mai abbastanza) dei cittadini .

| Scritto da Redazione
Non credo che ci sia la pantera. Piuttosto cerchiamo i bracconieri del Po| Ilaria Brescia Cremona

Non credo che ci sia la pantera. Piuttosto cerchiamo i bracconieri del Po | Ilaria Brescia Cremona

Egregio direttore, mentre, come previsto, la presunta pantera va dissolvendosi come una precoce nebbiolina d’agosto, vorrei proporre qualche riflessione.

Fosse stata solo un’occasione per riempire pagine su pagine del giornale, poco male: faccio parte di coloro i quali pensano che anche in agosto si potrebbero trovare argomenti di ben altro spessore da offrire ai lettori, ma nulla di grave, il giornale lo dirige lei e fa quello che vuole.

Diverso è se, come è accaduto nei giorni scorsi, si mobilita anche un elicottero a spese dei contribuenti.

Al di là del fatto che non è chiaro l’obiettivo che si intendeva perseguire - davvero qualcuno pensava di scovare nella fitta boscaglia un'eventuale pantera con un elicottero, che si usa casomai nelle savane africane per monitorare elefanti e rinoceronti?-mi permetto di far notare che abbiamo un fiume, il Po, in balia da anni dei bracconieri dell’Esteuropeo e mancano drammaticamente- così si è detto e scritto molte volte, almeno - i mezzi per la sorveglianza.

Domando: c’è un’occasione in cui si è sfoderato nientemeno che un elicottero per la lotta al bracconaggio, quello sì fenomeno reale, noto e diffuso?

Lascia inoltre a dir poco perplessi il dispiegamento di uomini: forestali, polizia municipale, polizia provinciale, vigili del fuoco. Mancava solo l’esercito. Se anche ci fosse una pantera o altro animale da ricercare, esistono ai giorni nostri mezzi ben diversi, estremamente più economici ed efficaci: qualche foto trappola opportunamente piazzata, come si usa fare nella ricerca in campo faunistico.

In assenza di qualsivoglia prova- una foto chiara , animali predati, impronte nitide eccetera -le forze dell’ordine le avrei sicuramente lasciate ad altri compiti, molto più importanti per la sicurezza (che non è mai abbastanza) dei cittadini .

Lei ribadirà che invece è stato giusto così ma, come molti lettori le avevano fatto osservare ,a quanto pare non a torto, non c’è nessuna pantera. Un’ultima considerazione, tra il serio e il faceto, sulla presunta pericolosità della presunta pantera.

La persona che ha fatto la segnalazione ha detto che le è balzata davanti a pochi metri. Fosse stata così pericolosa aveva uno spuntino a base dicarne umana a portata di zampa.

Evidentemente il fantomatico felino ha altri gusti e, quantomeno, se ne poteva tenere conto. I fedeli della Madonna di Brancere potevano stare tranquilli. Integralisti islamici permettendo, s’intende.

Ilaria Brescia Cremona

508 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online